Giovani e lavoro 22/06/2023   10:35 5264

Trovare lavoro: ecco gli step da seguire per avere successo


Siamo tutti consapevoli che trovare lavoro non sia una passeggiata nel parco e in questo momento, data la forte crisi economica, la domanda da parte delle aziende si è ridotta notevolmente.

Anche se siamo sommersi da servizi nelle principali trasmissioni televisive dove vediamo imprenditori che non trovano dipendenti, per un giovane trovare lavoro non è certo un’impresa delle più semplici. Si tratta di un processo che richiede pazienza, dedizione e un approccio strategico.
Se ci pensiamo, nel mare aperto del mercato del lavoro, non siamo di certo dei naufraghi. Esistono per fortuna degli step fondamentali per la ricerca di lavoro che tutti dovrebbero seguire e che analizzeremo insieme nelle prossime righe.

La candidatura ad offerte di lavoro per le quali si hanno le competenze richieste

Come l'orafo che sceglie le gemme migliori per la sua opera, così dovremmo selezionare le offerte di lavoro per le quali siamo realmente qualificati.
La verità è che il mercato del lavoro è come una ruota panoramica che ci mostra una vasta gamma di opportunità. Il trucco sta nello scegliere quelle giuste, quelle in linea con le nostre competenze e passioni.

Non si tratta di un mero esercizio di auto-limitazione, ma di un'analisi strategica volta a massimizzare le nostre possibilità di successo.
È paradossale pensare che candidarsi a meno lavori possa portare a maggiori opportunità. In realtà, concentrare le nostre energie su posizioni per le quali abbiamo le competenze richieste, ci permette di far brillare la nostra candidatura tra le altre. Di conseguenza, è più probabile che la nostra candidatura risulti interessante per i datori di lavoro.

L'importanza di un curriculum vitae redatto alla perfezione

Una volta individuata l'offerta giusta, il curriculum vitae diventa il nostro biglietto da visita.
Un CV ben redatto è il primo step per avere qualche possibilità di essere selezionati.
Deve presentare con chiarezza le nostre competenze, esperienze e obiettivi professionali. È essenziale dedicare del tempo per personalizzarlo in base all'offerta di lavoro, mettendo in evidenza le competenze più pertinenti.

Il paradosso del CV perfetto è che non esiste un modello universale. Ogni settore, ogni posizione, ogni azienda richiede un approccio leggermente diverso. L'arte sta nell'adattare il nostro CV per far risplendere le nostre competenze in relazione alla posizione per la quale ci candidiamo.

Come approcciarsi ad un colloquio lavorativo

Dopo aver presentato la nostra candidatura e il nostro CV impeccabile, ci troviamo di fronte alla prossima sfida: il colloquio di lavoro.

Questo è il momento in cui possiamo far risaltare la nostra personalità e mostrare la nostra professionalità. Il colloquio non è solo un momento di valutazione, ma anche un'occasione per far conoscere noi stessi e dimostrare la nostra aderenza alla cultura aziendale.

Il paradosso del colloquio di lavoro è che, sebbene sia un momento di scrutinio, è anche un'opportunità per noi di valutare l'azienda.
Dobbiamo fare le domande giuste e osservare attentamente per capire se l'azienda è il luogo giusto per noi. Dopotutto, un lavoro soddisfacente è quello in cui sia il datore di lavoro che il dipendente si sentono valorizzati.

Come comprendere se l'azienda manterrà gli impegni presi

Ultimo, ma non meno importante, è comprendere se l'azienda manterrà gli impegni presi. Se durante il colloquio possiamo iniziare a farci un’idea, nel momento in cui veniamo selezionati dovremo comprendere alla perfezione se l’azienda sarà in grado di mantenere quanto promesso.

La promessa di un'azienda è come un contratto non scritto. Dobbiamo essere sicuri che l'azienda non solo offra buone condizioni di lavoro, ma che rispetti anche i suoi impegni nei confronti dei dipendenti.

Non possiamo mai essere del tutto certi che un'azienda rispetterà gli impegni presi. Ma possiamo osservare i suoi comportamenti passati, fare domande durante il colloquio, leggere recensioni online e parlare con gli attuali o ex dipendenti. Questi passaggi ci aiuteranno a formare un quadro più accurato dell'azienda, riducendo il rischio di eventuali delusioni future.

Proprio per questo motivo online sono disponibili moltissimi sistemi di valutazione delle aziende da parte dei dipendenti che ci permettono di comprendere l’affidabilità di un’impresa e del datore di lavoro. Sulla scia delle recensioni di Tripadvisor per i ristoranti, sono nati veri e propri portali dove le aziende vengono valutate dai dipendenti. Un ottimo esempio è il sito web https://opinioni.gowork.com che ci sentiamo di suggerirvi di visitare.

Navigare nel mare del mercato del lavoro può sembrare un'impresa ardua, ma con l'approccio giusto, la giusta strategia e un pizzico di perseveranza, è possibile trovare il lavoro dei propri sogni.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Lavoro