12/05/2019   12:39 1681

Il degrado di Piazza Santamaria: l'appello del presidente Ekoclub Benevento


Ekoclub Benevento, attaverso il suo presidente Luigi La Monaca, chiede lumi sul degrado di Piazza Santamaria

"Siamo certi che, chiunque, avrebbe difficoltà nel credere che, da circa 75 anni, nel cuore del capoluogo sannita, capoluogo che, ciclicamente, si propone come città culturale, monumentale e turistica, esistono ancora le macerie risalenti ai bombardamenti del 1943.

Ovviamente, le macerie, oggi, sono diventate, anch'esse, una potenziale attrattiva per chi, incuriosito dalle devastazioni del secondo conflitto bellico mondiale, volesse osservare le devastanti conseguenze dei bombardamenti.

Ekoclub International, si fa portatore delle istanze dei suoi numerosi iscritti, affinché, gli organi competenti provvedano ad una semplice pulizia dei “reperti” e, se fosse possibile, istallare un cartellone che descrivesse, in maniera sintetica, i luoghi e gli accadimenti che hanno visto protagonista, suo malgrado, la città di Benevento.

La piazza non è trascurata solo per quanto riguarda le macerie ma - continua la nota  - anche i marciapiedi di Corso Dante, strada che costeggia la Piazza, mostrano un abbandono eccessivo per una città turistica, grosse buche nella pavimentazione e, quelle poche colmate, sono state riempite col catrame, in barba ad ogni rispetto per l'ambiente e alla struttura dei marciapiedi".

Ekoclub Benevento, nella persona del suo Presidente Provinciale, Luigi La Monaca, "sollecita, ancora una volta, gli Amministratori cittadini a provvedere nel rendere questi spazi fruibili in maniera decente e, nello stesso tempo, si chiede che fine fanno i soldi che, i beneventani, come tuttigli italiani, versano nelle casse dei Comuni, Regioni e Nazione".
 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Disagio sociale

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA