Ariane 6 ( ©ESA; Photo: ESA/CNES/Arianespace/ArianeGroup/Optique video du CSG-S. Martin) 29/04/2024   23:4 1833

Spazio. Ariane 6: i primi passi verso il volo inaugurale


Ariane 6: l'Europa pronta a conquistare lo spazio con il nuovo razzo, i primi due stadi in posizione.

I primi due stadi del razzo europeo Ariane 6 sono stati posizionati con successo sulla rampa di lancio del Guiana Space Center in Guyana francese. Questo rappresenta un traguardo importante per il programma spaziale europeo, segnando l'inizio della fase finale di assemblaggio e preparazione per il volo inaugurale di Ariane 6, previsto per l'estate del 2024.

I due stadi, denominati P1 e P2, sono stati trasportati separatamente dalla sede di Airbus a Brema, in Germania, al Guiana Space Center. Una volta giunti a destinazione, sono stati assemblati orizzontalmente e poi sollevati verticalmente sulla rampa di lancio utilizzando un'imponente gru mobile.

L'altezza complessiva dei due stadi raggiunge i 72 metri, con un diametro di 5,4 metri. Insieme, rappresentano circa il 70% dell'altezza totale del razzo Ariane 6. Il prossimo passo consisterà nell'installare il terzo stadio e il payload fairing, la carenatura che proteggerà il carico durante il volo.

Ariane 6 è il nuovo lanciatore europeo progettato per sostituire l'attuale Ariane 5. Più potente ed efficiente del suo predecessore, Ariane 6 è in grado di trasportare carichi più pesanti in orbita terrestre e di ridurre i costi di lancio. Il suo sviluppo è un passo fondamentale per mantenere la competitività dell'Europa nel settore spaziale globale.

Il volo inaugurale di Ariane 6 è previsto per l'estate del 2024 e porterà in orbita due satelliti per le telecomunicazioni. Il successo di questa missione aprirà la strada a un nuovo decennio di esplorazione spaziale europea, con Ariane 6 che giocherà un ruolo fondamentale nel lancio di satelliti scientifici, missioni di osservazione della Terra e veicoli spaziali verso la Luna e Marte.

L'arrivo di Ariane 6 rappresenta un momento di grande orgoglio per l'Europa e per l'industria aerospaziale italiana. Il nostro Paese ha contribuito in modo significativo allo sviluppo di questo nuovo lanciatore, con aziende come Leonardo e Avio che hanno fornito componenti critici e tecnologie all'avanguardia. Il successo di Ariane 6 sarà un successo per tutta l'Europa e consoliderà la nostra posizione di leader nel settore spaziale globale.
 

SCHEDA

Nascita e sviluppo

Il programma Ariane nasce nel 1972 dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA) con l'obiettivo di dotare l'Europa di un lanciatore indipendente per l'accesso allo spazio. Il primo volo ha avuto luogo nel 1979 con l'Ariane 1, seguito da diverse generazioni di razzi sempre più potenti ed efficienti: Ariane 2, 3, 4 e infine l'attuale Ariane 5.

Paesi partecipanti

Il programma Ariane è un'impresa europea a pieno titolo, con la partecipazione di 13 Stati membri dell'ESA: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Olanda, Austria, Polonia, Portogallo, Spagna e Svezia. A questi si aggiungono la Repubblica Ceca e l'Ungheria come Stati associati.

Missioni di rilievo

Tra le missioni più importanti del programma Ariane si annoverano:

Il lancio del telescopio spaziale Hubble nel 1990
L'invio della navicella automatica Rosetta verso la cometa Churyumov-Gerasimenko nel 2014
Il posizionamento in orbita del modulo Columbus, laboratorio europeo della Stazione Spaziale Internazionale, nel 2008
I lanci dei satelliti Galileo per il sistema di navigazione europeo

Dimensioni e capacità

I razzi Ariane sono giganti dell'ingegneria spaziale. L'Ariane 5, alto 86 metri con un diametro di 5,4 metri, è in grado di trasportare fino a 20 tonnellate di carico utile in orbita geostazionaria (GEO), a 36.000 chilometri dalla Terra. L'imminente Ariane 6, ancora più performante, punterà a 22 tonnellate in GEO.

Futuro del programma

Il futuro del programma Ariane è luminoso. L'Ariane 6 rappresenta la nuova generazione di lanciatori europei, con l'obiettivo di ridurre i costi e aumentare la flessibilità d'impiego. Si guarda inoltre con interesse a un futuro Ariane 7, ancora più potente e versatile.

L'Italia e il programma Ariane

L'Italia ha un ruolo di primo piano nel programma Ariane, con aziende come Leonardo, Avio e Thales Alenia Space che partecipano attivamente alla progettazione e realizzazione dei razzi. La nostra nazione contribuisce inoltre al finanziamento del programma e allo sviluppo di nuove tecnologie spaziali.

Il programma Ariane è una storia di eccellenza europea nel settore spaziale, dimostrando la capacità dell'Europa di competere ai massimi livelli in un campo altamente tecnologico e strategico. Con il contributo di aziende e ricercatori italiani, Ariane continuerà a volare alto per molti anni a venire, aprendo la strada a nuove frontiere dell'esplorazione spaziale.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Tecnologia & Internet