Da sinistra, Mark Rutte (primo ministro olandese), Ursula von der Leyen (presidente della Commissione europea), Kais Saied (presidente della Tunisia), Giorgia Meloni (presidente del Consiglio italiano) 17/07/2023   10:47 6678

Firmato il Memorandum d'intesa tra Tunisia e Unione europea per contrastare l'immigrazione clandestina


L'accordo prevede finanziamenti per il controllo delle frontiere e la cooperazione energetica, ma potrebbe incontrare ostacoli nell'approvazione da parte degli Stati membri dell'UE

Tunisia e l'Unione europea hanno firmato un accordo di "partenariato strategico" per combattere l'immigrazione illegale e il traffico di esseri umani. L'Unione europea fornirà alla Tunisia 150 milioni di euro immediatamente, mentre altri 105 milioni saranno destinati al supporto al controllo delle frontiere. Ulteriori 900 milioni saranno erogati in futuro.

L'accordo si concentra su cinque pilastri che comprendono assistenza macrofinanziaria, relazioni economiche, cooperazione energetica, migrazione e contatti tra le persone. L'obiettivo è promuovere la cooperazione economica e l'energia sostenibile, oltre a combattere il traffico illegale.

 

 

L'approvazione dell'accordo da parte di tutti gli Stati membri dell'UE potrebbe essere ostacolata dalle posizioni contrarie di Ungheria e Polonia. La Tunisia ha espresso gratitudine a Giorgia Meloni per aver accettato di organizzare una conferenza internazionale sulla migrazione.

 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Istituzioni