Vertice fra Conte e i vicepremier. Salvini: "Inutile stare al governo per tirarla in lungo o crescere dello zero virgola"


Il governo è arrivato al capolinea. Lo ha certificato il ministro Salvini con le sue dichiarazioni: "Se qualcuno pensa di stare al governo per tirarla in lungo o crescere dello zero virgola, non è quello di cui abbiamo bisogno. Gli italiani ci chiedono di lavorare di più". 

Queste le parole del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a margine di un incontro in Bellerio a Milano, alla vigilia del vertice con il presidente del Consiglio e il vicepremier Luigi Di Maio. Sulla richiesta del leader dei 5s al voto in favore del salario minimo, il leader leghista ha aggiunto: "Il salario minimo per i lavoratori lo garantiscono le imprese al quale serve ridurre il carico fiscale. L’unico modo per far scendere il debito è fare in modo che gli italiani lavorino e paghino le tasse". Di fatto Salvini ha ipotecato il futuro del Governo gialloverde dando un aut aut implicito all'alleato, uscito indebolito dall'esito elettorale delle europee.

Servizio di Edoardo Bianchi

Stai leggendo un articolo di > Cronaca Nazionale

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA