Controlli CC Valle Caudina 03/02/2019   10:50 10926

Valle Caudina. Controlli dei Carabinieri: denunce, segnalazioni e fogli di via


Un servizio di controllo che ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali delle varie contrade disseminate su tutto il territorio di competenza ed impegnato 20 uomini dell'Arma.

Vasta operazione di controllo del territorio, quella condotta in queste ore dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio che con l’ausilio di equipaggi della C.I.O. (Compagnia di Intervento Operativo) di Napoli e Vibo Valentia, hanno avviato diverse attività di contrasto ai furti e di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e al controllo su soggetti sottoposti a misure di prevenzione e di sicurezza.

Un servizio di controllo che ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali delle varie contrade disseminate su tutto il territorio di competenza. Impegnati 10 equipaggi e 20 militari e controllate: 72 persone di interesse operativo, 37 veicoli, effettuate 11 perquisizioni, elevate 13 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 3 patenti e sequestrati 2 autoveicoli.

In particolare, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento:

per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 35enne di Montesarchio che a seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 18 (diciotto) dosi di sostanza stupefacente, cocaina, e la somma in contanti di euro 500,00, il tutto successivamente sottoposto a sequestro;

un 28enne di Bonea per evasione dagli arresti domiciliari. Difatti militari dell’Aliquota Radiomobile, durante l’esecuzione di servizi di controllo, costatavano che lo stesso, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, si era allontanato arbitrariamente dal domicilio eludendo i controlli e non rispettando le relative prescrizioni imposte;

un cittadino nigeriano di 24 anni a San Leucio del Sannio per evasione dagli arresti domiciliari. I militari del locale Comando Stazione, a seguito di controllo, hanno appurato che il giovane si era allontanato arbitrariamente dal domicilio eludendo i controlli e non rispettando le relative prescrizioni imposte;

Una 27enne di Montesarchio per furto di energia elettrica. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile coadiuvati dal personale della C.I.O. di Napoli e Vibo Valentia, hanno accertato che la donna aveva provveduto ad allacciare la propria utenza elettrica direttamente alla rete pubblica e che i fili non risultavano collegati al contatore.

Segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di sostanza stupefacenti due ragazzi, entrambi di Montesarchio, rispettivamente di anni 26 e 25, sorpresi, a seguito di perquisizione personale, con complessivi 4 grammi di hashish poi sequestrato.

Segnalato a Durazzano, all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti un 26enne del posto, sorpreso, a seguito di perquisizione personale, con 1 gr. Di cocaina, poi sottoposta a sequestro;

A Montesarchio è stato segnalato dai militari del locale Comando Stazione CC unitamente a personale della C.I.O. di Napoli all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti un 24enne della provincia di Avellino, sorpreso, a seguito di perquisizione personale, con circa 5 gr. di cocaina, poi sottoposta a sequestro;

A Dugenta è stato veniva segnalato dai militari del locale Comando Stazione CC all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti un 27enne del luogo, sorpreso, a seguito di perquisizione personale, con circa 4 gr. di marijuana, poi sottoposta a sequestro.

A Paolisi, invece, i militari dell’Aliquota Radiomobile durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, hanno sorpreso un soggetto, pregiudicato di 39 anni proveniente da Napoli, che si aggirava a bordo di autovettura nelle zone rurali del comune. Immediatamente controllato si è subito appurato che lo stesso era gravato da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riusciva a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la sua presenza in zona, è stato allontanato con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio. 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Cronaca

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA