Confindustria presentazione studio turismo 03/06/2019   16:43 1963

Turismo. Il Patrimonio storico ed enogastronomia del Sannio costituiscono la sua identità culturale VIDEO


Partire dal territorio, ossia quello che la storia e la natura ci hanno offerto, per portarlo ad essere una destinazione, ossia una meta ambita dai turisti con creazione di ricchezza. Questo l’obiettivo prioritario dello studio: “Il Sannio: da Territorio a destinazione” che Confindustria Benevento ha presentato questo pomeriggio presso il Complesso san Vittorino.

Padrino d’eccezione Alessandro Cecchi Paone che ha concluso i lavori e ha arricchito la discussione con un suo illustre contributo fornito alla luce di anni di esperienza nel settore.

“La proposta di identità Turistica del Sannio promossa da Confindustria Benevento è culturale (storia ed enogastronomia). Questo quanto risulta dall’analisi condotta dal Centro Studi di Confindustria Benevento - spiega Filippo Liverini Presidente di Confindustria Benevento. Lo studio ci restituisce l’immagine di una provincia ricca di storia , di arte, di cultura, di prodotti tipici locali, di acque termali e di paesaggi naturali. Insomma un ruolo ricco di potenzialità da valorizzare attraverso vari step: definire una identità del territorio, lavorare sull’accoglienza, creare reti, comunicare e promuovere il territorio ed infine “vendere” la destinazione".

“Dallo studio – spiega Pasquale Lampugnale presidente piccola Industria e V.P con delega al centro studi – appare evidente l’assenza di una pianificazione strategica che gestisca le risorse presenti in maniera manageriale. La risorsa turistica va gestita come un vero e proprio driver di sviluppo affinché sia in grado di conseguire i risultati prefissati".

“Il target su cui puntare per uno sviluppo strutturato, duraturo ed armonico del Sannio è culturale; caratterizzato da due pilastri già fortemente presenti ed attrattivi: la storia e l’enogastronomia – riferisce Fulvio de Toma Presidente Sezione Turismo Confindustria Benevento – risulta che il 50% dei turisti mondiali vorrebbe effettuare un viaggio in Italia per motivi culturali. Da qui bisogna ripartire per rilanciare il settore che già mostra numeri in crescita sia per le presenze che per gli arrivi”. 

“Questa provincia “piccola e bella d’Italia”, con il suo patrimonio paesaggistico, i borghi antichi, le eccellenze enogastronomiche, le terme e i poli religiosi - dichiara la Vice Presidente di Federturismo Confindustria Marina Lalli - è un territorio a spiccata vocazione turistica e ricco di potenzialità, ma che ancora arranca in termini di presenze turistiche. Incrementare le visite e trattenere i turisti sono gli obiettivi che il Sannio deve raggiungere e per farlo occorre che diventi una destinazione da visitare tutto l’anno puntando sulla accessibilità, sulla qualità dell’accoglienza e sull’integrazione tra i settori in cui i vari turismi lavorino in sinergia realizzando un’offerta della vacanza completa".

“Lo Studio presentato – dichiara Flora Cortese – mette in evidenza le grandi potenzialità turistiche del Sannio, ma allo stesso tempo l’assenza di pensiero strategico nella gestione del territorio. Per rendere competitiva una destinazione è fondamentale operare con una chiara visione manageriale e coordinare interessi, risorse e azioni degli attori del territorio per il raggiungimento di obiettivi comuni."

Hanno portato i saluti Clemente Mastella sindaco di Benevento, Antonio di Maria Presidente della Provincia di Benevento ed Ennio De Simone Docente di Storia Economica e delegato del Rettore alla didattica Università Telematica Giustino Fortunato.

"L' identità culturale del Sannio - per Angelo Scala - Magnifico Rettore dell’Unifortunato e la necessità di far convergere interessi e sforzi degli attori del territorio verso una visione condivisa attribuiscono alle Università, in qualità di istituzioni depositarie della cultura ma anche protagoniste della crescita delle nuove generazioni, un ruolo chiave nella valorizzazione del territorio. La Giustino Fortunato è pronta ad assumersi questa responsabilità, tra ricerca e formazione, nel rapporto con le altre Istituzioni, con le imprese e con il mondo del lavoro".

“Per Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Federterme/Confindustria, gli attrattori naturalistici specifici delle Terme di Telese sono pronti a concorrere con un’offerta di prodotti/trattamenti ed esperienze di “turismo sanitario”; un’offerta rispondente ad una domanda nuova e crescente di cure e benessere del territorio beneventano che può diventare attrattiva anche per arrivi e presenze dall’esterno della Provincia e della Regione, grazie ad appropriate e specifiche iniziative di comunicazione”.

Per Ferdinando Creta il patrimonio culturale deve interagire con l’economia, Il Teatro Romano e tutte le altre strutture che dirigo sono vive e dinamiche che possono offrire molto al territorio e fungere da richiamo per i turisti. La cultura non è solo conservazione ma soprattutto promozione, valorizzazione.

“La fotografia scattata dal rapporto di Confindustria Benevento mostra le indiscutibili potenzialità dell'economia di questo territorio che può trovare nel settore turistico una leva per crescere", afferma Alberto Pedroli, Responsabile della Macro Area Territoriale Sud di UBI Banca. "Il ruolo del nostro istituto di credito, tradizionalmente a vocazione territoriale, è quello di supportare le imprese nei progetti di crescita, intercettando le esigenze del mondo imprenditoriale anche grazie ad un'azione di sistema con le principali associazioni che lo rappresentano e garantendo le forme di finanziamento più sostenibili".

"La Regione Campania, con il Presidente Vincenzo De Luca, si è impegnata in questi anni per ridare a Benevento la giusta attenzione nella valorizzazione dei suoi beni culturali e del suo territorio spiega Antonio Bottiglieri Presidente Scabec spa. La Scabec, in qualità di ente operativo regionale su questi temi, ha attivato, anche sollecitata da Confindustria Benevento e da altre istituzioni locali , una serie di appuntamenti e di progetti sviluppati sul network Campania>Artecard con interessanti itinerari notturni e visite guidate spettacolarizzate. Il nostro obiettivo  è fare in modo che  la città di Benevento e  le altre, tantissime, località delle aree interne possano diventare mete riconosciute anche dai tradizionali circuiti culturali promossi da tour operator e dalle agenzie. Di fronte all'offerta dell'intero territorio campano  così ricca di arte, archeologia, mare, natura  il Sannio può ritagliarsi un suo spazio e diventare una meta legata al buon vivere, all'enogastronomia, alle eccellenze delle produzioni locali, arricchita da testimonianze storico artistiche e archeologiche di notevole interesse e soprattutto ancora poco note al grande pubblico. Uno dei nostri progetti di punta dei prossimi mesi riguarda infatti proprio il Teatro Romano di Benevento, anche grazie alla proficua collaborazione con il nuovo direttore Ferdinando Creta”.

I lavori sono stati moderati da Angelo Mellone – giornalista e capo struttura Rai 1.

VIDEO - Confindustria. Obiettivo: destinazione turistica per il Sannio. Intervista a Fulvio De Toma

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Turismo

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA