A bordo delle Frecce tricolori: in volo su Roma per il 2 Giugno 19/09/2023   11:55 3086

Tragedia delle Frecce Tricolori, la Procura indaga sulle cause


La procura di Ivrea apre un fascicolo dopo l'incidente aereo in provincia di Torino. Un triste ricordo di altre tragedie simili e una panoramica sulle Frecce Tricolori.

La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo di indagine riguardante lo schianto di un aereo delle Frecce Tricolori, avvenuto in provincia di Torino, che ha causato la tragica morte di una bambina di soli 5 anni. Questo incidente ha riportato l'attenzione sulle Frecce Tricolori, la celebre squadra acrobatica italiana, che purtroppo ha vissuto in passato altre tragedie simili.

In questo momento, l'indagine della procura di Ivrea è in corso per determinare le cause dello schianto recente e per assicurare che tutte le misure necessarie siano prese per evitare futuri incidenti. La perdita della giovane bambina è una tragedia che tocca il cuore di tutti, e la speranza è che da questa indagine emergano risposte che contribuiranno a prevenire tragedie simili in futuro.

Le Frecce Tricolori sono la pattuglia acrobatica dell'Aeronautica Militare Italiana. Fondata nel 1961, questa squadra è nota per le sue spettacolari esibizioni aeree in cui i piloti, a bordo di velivoli ad alte prestazioni, eseguono manovre estremamente complesse e coreografiche e per questo sono un simbolo dell'orgoglio nazionale italiano e un'attrazione molto amata nei festival aerei in tutto il mondo.

La squadra utilizza attualmente gli aeromobili Aermacchi MB-339A/PAN, noti per la loro agilità e potenza. I piloti sono altamente addestrati e selezionati tra i migliori dell'Aeronautica Militare Italiana. Le esibizioni delle Frecce Tricolori richiedono una sincronizzazione impeccabile e una grande abilità, rendendole uno spettacolo mozzafiato per il pubblico.

La tragedia odierna porta subito alla mente lla "Collisione Aerea di Ramstein". Il 28 agosto 1988, durante l'Airshow Flugtag '88 presso la base NATO di Ramstein, in Germania Ovest, si verificò un tragico incidente aereo durante l'esibizione delle Frecce Tricolori, mentre stavano eseguendo una manovra conosciuta come il "cardioide", che ha la forma di un cuore nel cielo. La tragedia è stata scatenata da una collisione in volo tra tre aeromobili Aermacchi MB-339PAN, ciascuno pilotato da un abile pilota delle Frecce Tricolori.

Il Tenente Colonnello Ivo Nutarelli, al comando del "PONY 10" in veste di solista, il Tenente Colonnello Mario Naldini, pilotando il "PONY 1" come capo formazione, e il Capitano Giorgio Alessio, al comando del "PONY 2" come primo gregario sinistro, erano i piloti coinvolti nell'incidente. In una serie di eventi tragici, gli aerei "PONY 1" e "PONY 2" sono precipitati in fiamme sulla pista dell'aeroporto, causando distruzione e disperazione. Ancor più tragica è stata la caduta dell'aereo "PONY 10", che si è abbattuto sulla folla di spettatori, provocando la morte di 67 persone e ferendo altre 346.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Cronaca Nazionale