Stromboli, situazione sotto controllo tra tanta paura e sollievo


Notte tranquilla quella passata a Stromboli dopo le due violente esplosioni di ieri, 3 luglio, che hanno avuto inizio alle 16.46. Esplosioni che hanno causato la morte del 35enne Massimo Imbesi e almeno tre feriti non gravi.

La prefettura fa sapere che è ancora in stato di preallerta, visto che lo stromboli ha registrato ancora disequilibri, principi di incendio e focolai lontani dal centro abitato, i Canadair sono ancora in azione sui cieli dell'isola. Resta la tensione tra i residenti e anche il sollievo dopo il grande spavento. Uno di loro ha riferito: "E' andata bene perche non è stata di notte, è stata molto violenta e adesso possiamo raccontarla; non era la solita espolsione.. io ho subito messo le scarpe senza calze se posso dire.. " Una struttura complessa quella del vulcano Stromboli, visto che 3 mila metri della sua altezza sono sotto il livello del mare. Sono un centinaio i turisti che hanno lasciato l'isola dopo la violenta esplosione vulcanica mentre il capo dei vigili del fuoco riferisce di una situazione sotto controllo.

Stai leggendo un articolo di > Cronaca Nazionale

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA