Dragoni Sanniti 30/01/2019   15:52 979

Rugby. I Dragoni Sanniti travolgono il Cosenza nella prima gara dei playoff di serie B


I Dragoni già in meta dopo appena 5' di gioco. 

Nella prima gara valida per il girone promozione i Dragoni Sanniti si sono imposti in casa sugli scorpioni di Cosenza con una vittoria netta. La partita andata in scena domenica 27 gennaio è partita subito in salita per gli ospiti, con i Dragoni andati in meta dopo appena 5 minuti di gioco. I rossoneri per i primi 40 minuti hanno schiacciato il Cus Cosenza nella propria metà campo, ma non hanno capitalizzato il maggiore possesso anche a causa di qualche intoppo nelle touche.

Nel secondo tempo i Dragoni hanno cambiato passo, impostando un ritmo più alto che ha messo in difficoltà la difesa degli ospiti. I problemi in touche non sono stati risolti e anche la difesa in alcune fasi ha registrato delle lacune, ma punti di incontro gestiti dal pacchetto con maggiore intensità unito a un gioco al largo più veloce ha consentito ai rossoneri di segnare altre quattro mete (Capozzi, Esposito, Botticella, Pepe F. e Porrazzo) precedute da un calcio piazzato di Izzo, che hanno chiuso la partita con un eloquente 36 a 0.

Soddisfazione tangibile sui volti dei giocatori, ma l'allenatore dei Dragoni Ezio Fallarino ha rimarcato gli aspetti negativi della prestazione: “Premetto che con il Cus Cosenza non è stata una bella partita, nel senso che non è stata la partita che avevamo impostato nella sedute di allenamento della settimana precedente. In settimana, infatti, abbiamo lavorato molto su alcuni aspetti tecnici, avevamo impostato il lavoro in una certa direzione, ma poi la gara ha avuto un altro tipo di svolgimento. A scusante devo però dire che i ragazzi erano molto contratti, sono scesi in campo con un carico emotivo eccessivo: sentivano troppo il peso dell'esordio in poul promozione. Dunque, è stato importante, alla fine, aggiudicarci la vittoria con un sonoro 36-0 e con il punto di bonus. Ora il ghiaccio è rotto e non ci resta che lavorare sodo. Con Peppe Porcaro, che mi dà una mano con il reparto degli avanti, abbiamo già impostato il lavoro per le prossime tre settimane: lavoreremo duro per arrivare a Ragusa il 17 febbraio nelle migliori condizioni fisiche e tecniche. Devo dire che sono molto soddisfatto del gruppo. Ragazzi che non si sottraggono al sacrificio, che hanno voglia di fare, e fare bene. E' nostro compito metterli in condizioni di esprimersi al meglio. Sono fiducioso, faremo un buon cammino”.

“La partita è stata molto sentita. Siamo scesi in campo molto concentrati e con la voglia di vincere. Sono contento di aver disputato questa gara, sia per l'importanza della stessa, sia perché non giocavo in casa da aprile scorso a causa dell'infortunio. Devo dire che si sente molto la differenza rispetto al girone ordinario di serie C. In generale ci stiamo allenando meglio”, il commento a caldo dell'ala dei Dragoni Pasquale Luongo. Sull'agenda, dopo due domeniche di stop, è sottolineata la data del 17 febbraio, con una sfida molto importante in Sicilia, contro il Ragusa.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Rugby

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA