Danilo Mongillo 16/02/2019   14:55 1907

Puglianello premia Danilo. Da Forestale a ristoratore negli State con il suo "Strega"


A Danilo sarà consegnata una targa di ringraziamento. 

Il Sindaco di Puglianello, Francesco Maria Rubano, ha deciso di tributare un degno riconoscimento al concittadino Danilo Mongillo, titolare di un noto ristorante italiano a New York. Il locale, chiamato “Strega”, è stato difatti recensito sulla nota pagina Facebook “Il mio viaggio a New York” che è ormai un punto di riferimento per tutti gli italiani che intendono fare un viaggio nella Grande Mela e sono in cerca di consigli.

Il ristorante di Danilo è ubicato nei pressi della prestigiosa Università di Yale, ad un paio d’ore dalla città più famosa del mondo: la video-recensione è stata finora vista da 160mila persone ed ha avuto uno straordinario successo. Danilo ha avuto un coraggio senza eguali: ha lasciato il posto fisso nel Corpo Forestale dello Stato per cercare fortuna negli States e coronare il sogno di aprire un ristorante tutto suo. Ci è riuscito a soli 35 anni. Ed è per questo che al prossimo rientro di Danilo in Italia per le vacanze, l’Amministrazione Comunale di Puglianello ha deciso di celebrare la sua tenacia e le sue capacità imprenditoriali con una cerimonia presso il Municipio. A Danilo sarà consegnata una targa di ringraziamento.

“E’ il minimo che possiamo fare per omaggiarlo - ha sottolineato il sindaco Francesco Maria Rubano - visto che sta portando in alto nel mondo anche il nome di Puglianello. Siamo felici del fatto che Danilo, nonostante adesso viva e lavori in America, sia ancora orgogliosamente membro della nostra comunità. Un ragazzo che ha avuto l’intraprendenza e il coraggio di lasciare tutto per realizzare i suoi propositi a decine di migliaia di chilometri di distanza dalla sua famiglia. Ha scommesso su stesso ed ha vinto, ha creduto fortemente nelle proprie idee. Lui può essere solo da esempio per le future generazioni. La famiglia ha trasmesso a Danilo valori sani e le soddisfazioni eccellenti che sta raccogliendo oltreoceano, ridimensionano la nostalgia inevitabile che sorge nei genitori Luigi e Valeria.”

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Attualità