Agriturismo 01/04/2024   9:55 1460

Pasqua all'insegna dell'agriturismo: 1,5 milioni di presenze tra cibo e natura


Boom di prenotazioni per gli agriturismi in occasione delle festività pasquali. Un milione e mezzo di persone, di cui il 65% italiani, sceglieranno di trascorrere i giorni di festa immersi nella natura, riscoprendo la bellezza delle campagne e gustando il cibo contadino.

Una Pasqua all'insegna dell'agriturismo secondo le stime di Coldiretti e Terranostra. Saranno infatti 1,5 milioni le presenze negli agriturismi tra pernottamenti, pranzi e visite in questo 2024. Un dato in crescita rispetto allo scorso anno, che conferma la tendenza degli italiani a trascorrere le festività in campagna, immersi nella natura e riscoprendo i sapori autentici del cibo contadino.

A trainare la crescita sono soprattutto le famiglie, che scelgono l'agriturismo per trascorrere un weekend di relax e divertimento con i bambini. Ma anche i turisti stranieri, attratti dal fascino della campagna italiana e dalla sua ricca offerta enogastronomica.

Gli agriturismi si rivelano essere una base ideale per esplorare non solo le bellezze naturali, ma anche il patrimonio storico, culturale ed ambientale dei piccoli borghi italiani. Questi borghi, pur ospitando solo il 16% della popolazione nazionale, rappresentano il 70% dei comuni italiani e il 54% dell'intera superficie del paese. 

Il fascino dei Cammini

In quest'ottica, numerosi turisti sceglieranno di percorrere i cammini, alla ricerca di un turismo più lento e a stretto contatto con la natura. Secondo Coldiretti, oltre 300 mila appassionati, inclusi nel milione e mezzo di presenze complessive, opteranno per passeggiate, pedalate o percorsi a cavallo, visitando cantine, frantoi, fattorie e birrifici agricoli lungo il percorso.

Esperienze autentiche e degustazioni

Infine, le fattorie di Campagna Amica e Terranostra, con la loro rete di oltre 7 mila strutture diffuse sul territorio, offrono un'ampia gamma di esperienze autentiche, tra cui l'oleoturismo, l'enoturismo e il brassiturismo, che consentono ai visitatori di entrare in contatto diretto con la produzione agricola italiana e di apprezzarne la qualità e la diversità.

Tra le mete più ambite per le vacanze pasquali ci sono la Toscana, il Trentino Alto Adige e la Lombardia, seguite da Veneto, Lazio e Umbria. In queste regioni si concentra infatti la maggior parte degli agriturismi italiani, che offrono una varietà di proposte per tutti i gusti: da quelli immersi nelle colline ai piedi delle montagne, da quelli con piscina a quelli che organizzano attività didattiche per bambini.

Oltre al relax e al buon cibo, Pasqua sarà anche l'occasione per molti italiani di scoprire i territori italiani a piedi, in bicicletta o a cavallo. Sono infatti oltre 300 mila gli appassionati che sceglieranno i cammini per visitare cantine, frantoi, fattorie e birrifici agricoli.

Un'occasione per conoscere da vicino le eccellenze del made in Italy e per vivere un'esperienza autentica a contatto con la natura.

Campagna Amica e Terranostra, con la loro rete di oltre 7mila fattorie diffuse sul territorio, possono divenire punto di riferimento per i viaggiatori, offrendo servizio di ristorazione, accoglienza e diffusione della cultura contadina. Un'occasione per conoscere i circa 1500 prodotti della biodiversità agricola italiana e i 400 agricoltori custodi aderenti al progetto di Campagna Amica.

Pasqua all'insegna del relax, del gusto e della scoperta, all'insegna del turismo sostenibile e di qualità.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Attualità