Nave Gregoretti bloccata ad Augusta con 116 migranti, Salvini autorizza lo sbarco solo a 15 minori


Scendono da nave Gregoretti solo i 15 minorenni, gli altri 116 migranti rimangono bloccati sulla nave nel porto di Augusta in Sicilia. Salvini non dà il consenso allo sbarco alla nave della guardia costiera se prima non si decide la distribuzione dei migranti.

La Germania si è detta disponibile, l'Unione europea ha assicurato che sta lavorando. Intanto i migranti rimangono sulla motovedetta, dove sono stati trasbordati dopo due diversi salvataggi giovedì. "Nell'ultimo anno abbiamo chiesto agli stati europei di mettersi d'accordo cosicché le navi che portano le persone salvate sappiano con chiarezza dove attraccare - dice il portavoce dell'agenzia Onu per i rifugiati - Nell'assenza di questo il principio del salvataggio in mare viene annichilito e le navi possono restare in mare per giorni.

Questo potrebbe portare a esitare o ritardare la risposta alle chiamate di emergenza, dove ogni secondo è fondamentale". Una famiglia di quattro persone con madre incinta e due minori è già scesa dalla nave sabato. A tutti gli altri non resta che aspettare. Non è la prima volta che succede una cosa del genere, nell'agosto del 2018 la nave Diciotti della guardia costiera è stata bloccata per quasi 10 giorni nel porto di Catania.

Notizia correlata

Approfondimento. I migranti trovano lavoro in Austria

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Cronaca Nazionale

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA