Matteo Salvini da Pescara: "C'eravamo tanto amati"


Matteo Salvini è arrivato a Pescara accolto come una Rockstar per il suo comizio notturno.

Dopo una giornata lunghissima non ha mancato di confermare ai suoi elettori quello che aveva già detto in giornata. I rapporti con gli alleati cinquestelle sono ormai al lmumicino tanto che un furioso Giuseppe Conte ha replicato in serta: Venga in Parlamento a spiegare perché vuole la crisi: il mio governo ha lavorato, non era in spiaggia Salvini però ha preferito rivolgersi alla piazza che lo ha celebrato e ha detto: "Fino a che si è lavorato per i sì, si è lavorato bene. poi da qualche mese sono cominciati i no. I no all'autonomia, i no alla Tav, i no alla riforma della giustizia, i no alla ricerca del petrolio...ora va bene uno, due, tre no, però io non mi tengo la poltrona sotto al sedere e a tenere fermo il paese. Piuttosto che tenere fermo il paese diamo la parola agli italian e siano loro a decidere e a dirci che cosa bisogna fare".

Stai leggendo un articolo di > Cronaca Nazionale

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA