Marte 20/01/2024   18:14 2673

Marte, enorme deposito di ghiaccio sottoterra: scoperto anche grazie all'Italia


Gli scienziati hanno confermato la presenza sotto la superficie di Marte di un enorme deposito di acqua ghiacciata mista a sedimenti. Il deposito, che si trova sotto un'area chiamata Formazione Medusae Fossae, nella regione equatoriale del pianeta, ha una superficie di circa 1.200 chilometri quadrati e uno spessore che può raggiungere i 100 metri.

La scoperta è stata fatta da un team di ricercatori internazionali, guidato da Francesca Ferri del Centro di Astrobiologia dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) di Roma. I ricercatori hanno utilizzato i dati raccolti dalla sonda Mars Express dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA), dotata di un radar a penetrazione del terreno sviluppato e costruito in Italia.

Il radar ha permesso agli scienziati di vedere attraverso la superficie marziana e di rilevare la presenza di acqua ghiacciata mista a sedimenti. I sedimenti, che sono costituiti da polvere, sabbia e ghiaia, hanno aiutato a proteggere l'acqua ghiacciata dal calore e dai raggi ultravioletti del Sole.

La scoperta di questo enorme deposito di acqua ghiacciata è una notizia importante per l'esplorazione di Marte. L'acqua è un elemento essenziale per la vita, e la sua presenza su Marte suggerisce che il pianeta potrebbe essere stato in grado di sostenere la vita nel passato.

L'acqua ghiacciata potrebbe anche essere utilizzata come fonte di acqua potabile e di carburante per le future missioni umane su Marte.

Implicazioni per l'esplorazione di Marte

La scoperta di questo enorme deposito di acqua ghiacciata ha importanti implicazioni per l'esplorazione di Marte. L'acqua è un elemento essenziale per la vita, e la sua presenza su Marte suggerisce che il pianeta potrebbe essere stato in grado di sostenere la vita nel passato.

L'acqua ghiacciata potrebbe anche essere utilizzata come fonte di acqua potabile e di carburante per le future missioni umane su Marte.

In particolare, la scoperta potrebbe rendere più praticabile la costruzione di basi permanenti su Marte. Le basi potrebbero utilizzare l'acqua ghiacciata come fonte di acqua potabile, di energia e di carburante per i veicoli spaziali.

La scoperta potrebbe anche rendere più facile l'esplorazione di Marte da parte dei robot. I robot potrebbero utilizzare l'acqua ghiacciata per alimentare i loro sistemi e per produrre carburante per i loro viaggi.

Il futuro dell'esplorazione di Marte

La scoperta di questo enorme deposito di acqua ghiacciata è un passo importante verso la realizzazione del sogno dell'esplorazione umana di Marte. L'acqua è un elemento essenziale per la vita, e la sua presenza su Marte suggerisce che il pianeta potrebbe essere un luogo adatto per l'insediamento umano.

Le future missioni su Marte saranno probabilmente focalizzate sulla ricerca di tracce di vita passata o presente sul pianeta. La scoperta di acqua ghiacciata aumenterà le possibilità di trovare tracce di vita su Marte.

La scoperta potrebbe anche portare allo sviluppo di nuove tecnologie per l'esplorazione di Marte. I robot potrebbero essere progettati per utilizzare l'acqua ghiacciata come fonte di energia e di carburante, rendendoli più autonomi e flessibili.

Chiara Santarcangelo

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Tecnologia & Internet