Infarto 30/05/2019   23:1 1087

Malattie cardiovascolari: una visita in Piazza ti allunga la vita


Per il terzo anno l’OMCeO di Benevento ha organizzato sabato scorso l’evento “Piazza della Salute” caratterizzata dal tema “Alimenta la salute con stili di vita corretti - Impara a conoscere cosa fa bene al tuo cuore”, è stata dedicata alla prevenzione delle malattie cardiovascolari.

La prevenzione è un campanello che salva la vita. Una sintesi mai così vera come per un paziente settantenne che sabato si è sottoposto a un elettrocardiogramma in piazza San Modesto, per essere poi trasportato d’urgenza nell’ospedale cittadino, dove gli è stato praticato un intervento di angioplastica.

Questo, sottolinea, il Presidente Giovanni Pietro Ianniello, è il risultato più eclatante della tappa beneventana del progetto ‘Piazza della Salute’ che ha coinvolto un’intera regione, realizzato grazie alla collaborazione tra la Fondazione ENPAM di tutti gli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri campani.
Uno dei nostri compiti è quello di fare cultura della salute, sensibilizzare il cittadino sul fatto che la salute è un bene finito e che come un portafoglio deve essere saputo gestire con corretti stili di vita. Obiettivo questo che già da qualche anno perseguiamo con il progetto “L’Ordine per la Salute”, nato proprio dalla volontà dell’OMCeO di Benevento di promuovere, nell’ambito della tutela della salute psico-fisica della persona, il valore della prevenzione e della adozione di corretti stili di vita, passando attraverso un rapporto di fiducia sempre più forte tra medico e cittadino.

"A nostro avviso - dichiara Ianniello - la migliore ricetta per avvicinare le persone alla cultura della prevenzione è quella di trovare un contatto efficace con la comunità e siamo convinti che lo si possa fare nelle piazze, dove la gente si incontra. La realizzazione di un evento così complesso – conclude Ianniello - è stata possibile solo grazie alla collaborazione data dal Comune di Benevento, dall’Ordine Provinciale degli Infermieri, dalla Croce Rossa Italiana, dalla Misericordia, dal Gruppo Emergenze Pediatriche Sannita, dalla US-ACLI, dalla Coldiretti, dal Comitato di Quartiere Rione Libertà, dalla Parrocchia di S. Modesto, dalla MedicalSA che ci ha fornito gli elettrocardiografi e dalla dedizione tutti quanti Medici, Infermieri, Volontari e personale dell’OMCEO che hanno dato il loro indispensabile contribuito".

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Sanità

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA