Stregati da Sophia 25/03/2019   15:32 899

La premiazione del concorso “Io Filosofo” chiude il Festival Filosofico del Sannio


Il 26 marzo alle ore 15,00 presso il Cinema San Marco, verranno attribuite le borse di studio ai ragazzi che hanno superato il concorso “Io Filosofo”

Sono stati 120 gli studenti provenienti dai licei di Benevento, dalla provincia e dall’irpinia che hanno partecipato al concorso del Festival Filosofico del Sannio.  Le borse di studio sono state offerte: dall’Associazione culturale filosofica “Stregati da Sophia”, dall’Università degli studi del Sannio, dalla Famiglia Cocca in memoria del Prof. Diodoro Cocca, dall’Ance, dall’Associazione culturale “Culture e letture”, dall’Associazione “ Tanto…per gioco”.

In occasione dei cinque anni della realizzazione del Festival Filosofico del Sannio, l’Associazione Culturale filosofia “Stregati da Sophia” intende attribuire il Premio “Stregati da Sophia”, una scultura realizzata dal maestro Antonio Frusciante, a tutti coloro che hanno sostenuto il Festival Filosofico del Sannio.

Riconoscimenti verranno dati agli istituti che hanno aderito all’iniziativa, ai docenti referenti, al direttivo dell’Associazione.
Seguirà l’incontro con la scrittrice Dacia Maraini che presenterà il suo ultimo libro “Corpo felice. Storie di donne, rivoluzioni e un figlio che se ne va”.  Introduce: prof.ssa Carmela D’Aronzo. Modera:Eugenio Murrali. Letture di Linda Ocone  Corpo felice, un libro che intreccia storia personale e storia del mondo, riflettendo sulle numerose ingiustizie subite dalle donne nel corso dei secoli. «Tutti i casi che citi fanno venire fuori un gran senso di rabbia. Come è possibile che per millenni metà della popolazione mondiale si sia lasciata dominare e reprimere?» chiede Nadia Terranova. «È la cultura che educa le donne a stare zitte di fronte alle ingiustizie. Gli animali, ad esempio, se vengono trattati ingiustamente, si ribellano. Anche i bambini fanno così. Gli adulti, invece, spesso tacciono: quante donne non denunciano le violenze? Quante donne temono ad aprire bocca? Non è un fatto naturale, ma culturale. Soprattutto quando c’è di mezzo la religione: contro la legge, forse, ti puoi ribellare, ma contro Dio no».

Assisteremo, infine, ad una performance realizzata dal Conservatorio di Musica “Nicola Sala”e dalla La compagnia di balletto di Carmen Castiello. Seguirà apericena presso il ristorante “ Traiano”  brindisi con La falanghina del Sannio Capitale Europea del vino 2019.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Scuola

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA