Esami 03/06/2019   11:13 1061

Il know how Unisannio sbarca in Norvegia con l'organizzazione degli esami Made in Sannio


Il provveditorato della Contea di Vestfold affida a ricercatori italiani l’organizzazione degli esami.

Norvegia chiama Italia. L’ente per l’istruzione secondaria superiore della Contea di Vestfold, una sorta di provveditorato regionale agli studi, ha affidato a ricercatori Unisannio il compito studiare i modelli matematici per lo sviluppo di un sistema software innovativo per la gestione degli esami orali dei privatisti.

Il gruppo di ricercatori che hanno lavorato al progetto è costituito dal prof. Carlo Mannino, SINTEF Digital e Università di Oslo, prof. Pasquale Avella, del Dipartimento di Ingegneria dell’Università del Sannio, dal prof. Maurizio Boccia, del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell'Informazione dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, già ricercatore Unisannio, e dall’analista di sistema Sandro Viglione, del Dipartimento di Ingegneria dell’Università del Sannio.

L’obiettivo finale è quello di sviluppare di un prototipo di sistema di pianificazione degli esami che consenta di definire i gruppi di studenti per ciascuna sessione, e assegnare a ciascuna sessione un’aula compatibile con la tipologia di esame, una data e due commissari d’esame, selezionati tra un sottoinsieme di docenti disponibili. La sperimentazione ha riguardato l’assegnazione di circa 2000 esami su un arco temporale di quattro settimane.

Soddisfatti i committenti che auspicano di estendere il sistema ad altre aree, come lo sviluppo di modelli e algoritmi matematici per l’elaborazione automatica di orari delle lezioni.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Università, Ricerca

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA