Incontro Comitato Rettore 08/02/2019   20:54 812

Il Comitato di quartiere "Centro storico-Triggio" incontra il rettore dell'Unisannio


A De Rossi sono stati riportati i timori che i commercianti della zona hanno più volte sollevato circa la ormai annunciata dislocazione in altra sede della facoltà di Scienze Biologiche.

Giovedì 7 febbraio la delegazione del comitato di quartiere "Centro storico-Triggio" composto dal presidente arch. Annalisa Bozzi, dal vicepresidente dott. Pierluigi Tirelli, nonché dai componenti sig. Salvatore De Gennaro, sig. Giovanni Pellegrino e avv. Massimiliano Luciani, è stata ricevuta dal Magnifico Rettore dell'Università degli Studi del Sannio, Prof. Filippo de Rossi. Al Magnifico Rettore sono stati riportati i timori che i commercianti della zona hanno più volte sollevato circa la ormai annunciata dislocazione in altra sede della facoltà di Scienze Biologiche.

“Tale provvedimento – spiegano dal Comitato – genera un tangibile e preoccupante calo degli introiti alle attività commerciale che la presenza di studenti, professori ed impiegati amministrativi ha nel corso degli anni garantito agli operatori del settore, suscitando altresì, negli abitanti della zona una idea di abbandono da parte di una istituzione così importante la cui presenza ha dato lustro ed orgoglio al quartiere. Orbene il Magnifico Rettore ha da subito rassicurato i delegati del quartiere e, indirettamente, gli abitanti ed i commercianti garantendo la continuità della presenza dell'Università sul territorio.
A fronte, infatti, della dislocazione della facoltà di Scienze Biologiche ci sarà in tempi brevi, si ipotizza settembre, l'insediamento della facoltà di Ingegneria nella struttura comunale delle ex suore Orsoline, ove saranno tenuti i corsi didattici, allocati alcuni studi dei docenti ed uffici amministrativi. Il quartiere, dunque, non subirà il paventato rischio di vedersi sottrarre l'istituzione universitaria, bensì, registrerà una iniezione di fiducia dovuta alla rinnovata presenza di studenti e personale didattico ed amministrativo che, unitamente alle manifestazioni culturali che ha in serbo il direttore Ferdinando Creta per rivitalizzare il Teatro Romano, fanno ben sperare per un positivo futuro commerciale e culturale del quartiere. Dunque lo stesso quartiere inevitabilmente diventerà uno dei focus delle attività istituzionali cittadine”.

Dal Comitato aggiungono: “Lo stesso Rettore congratulandosi per il coinvolgimento del quartiere, attraverso il Comitato, ha auspicato una partecipazione attiva dello stesso anche nella fase di trasferimento dell'università, affrontando aspetti specifici dei quali si discuterà confrontandosi con i cittadini del rione alla prossima riunione del Comitato che si terrà sabato 16 c.m. alle ore 19,15 ai Giardini Angela Merici (Immobile ex - Suore Orsoline).
Le buone notizie per i commercianti non finiscono qui. Il comitato infatti plaude alla decisione assunta dall' Amministrazione Comunale relativamente alla depurazione per le concessioni commerciali. Di grande importanza, attesta il comitato ,è quanto stabilito dal dirigente all'Urbanistica arch. Antonio Iadicicco e cioè che in assenza di cambio di destinazione d'uso di un locale commerciale, senza un incremento di carico inquinante ovvero di aggravio sulla rete fognaria della zona interessata, non occorre dotarsi di depurazione autonoma”.

“La decisione – ribadisce il Comitato – è vitale per le attività commerciali. Numerose sono state infatti le sollecitazioni ricevute dai commercianti della zona, che di fronte ad una spesa , non certo esigua, per dotarsi di depurazione autonoma, hanno prospettato la chiusura delle loro attività (in caso di rinnovo locale) o la rinuncia ad aprirne di nuove (con subentro alle vecchie in chiusura) con grave danno per il tessuto commerciale del quartiere. Avendo più volte esortato l'amministrazione a trovare una soluzione, accogliamo con soddisfazione la decisione posta in essere dal Comune, constatando che la stessa segue un percorso che rispecchia l'opinione del comitato, più volte esplicitata”.

E concludono: “I componenti del comitato di quartiere "Centro storico-Triggio" da parte loro continueranno a monitorare le esigenze degli abitanti, registrarne le richieste ed i suggerimenti e dibattere con loro sulle possibili e fattibili soluzioni alle problematiche sollevate, invitando ad una partecipazione sentita alla prossima riunione”.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Attualità

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA