Milano - Galleria Vittorio Emanuele  30/12/2023   17:57 3440

Gucci non pulisce l'albero imbrattato da Ultima Generazione: "Sia spunto di riflessione"


L'azienda di moda condanna il gesto, ma decide di non intervenire per sensibilizzare l'opinione pubblica sul cambiamento climatico.

Un gruppo di attivisti di Ultima Generazione ha imbrattato con vernice arancione l'albero di Natale installato da Gucci nella Galleria Vittorio Emanuele II a Milano. L'azione, avvenuta venerdì 29 dicembre, è stata motivata dalla protesta contro la "sostenibilità" dell'azienda di moda, accusata di alimentare un sistema di lusso e di consumo che sta contribuendo al cambiamento climatico.

Gucci ha condannato il gesto in modo "inequivocabile", ma ha deciso di non pulire l'albero. In una nota, l'azienda ha spiegato di aver "scelto di non intervenire e utilizzare l'incidente come spunto di riflessione collettiva".

"La sostenibilità è un tema importante per Gucci e siamo impegnati a ridurre il nostro impatto ambientale", ha dichiarato l'azienda. "Tuttavia, riconosciamo che c'è ancora molto da fare e che tutti noi abbiamo un ruolo da svolgere. Speriamo che questo evento possa contribuire a sensibilizzare l'opinione pubblica su questo tema".

La decisione di Gucci di non pulire l'albero ha suscitato diverse reazioni. Alcuni hanno apprezzato la scelta dell'azienda di moda di trasformare un gesto di protesta in un'occasione di riflessione. Altri, invece, hanno criticato la scelta di lasciare l'albero imbrattato, considerandola una forma di tacita accettazione del gesto degli attivisti.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Ambiente