Il Presidente Giorgio Napolitano con la moglie Clio durante il congedo dal Palazzo del Quirinale | Palazzo del Quirinale 14.01.2015 23/09/2023   11:46 2368

E' morto Giorgio Napolitano: una vita dedicata all'Italia e all'Europa e ai valori della democrazia


L'ex presidente della Repubblica si è spento nella clinica Salvator Mundi al Gianicolo in Roma venerdì sera alle 19.45. E' stato il primo presidente, nella storia della Repubblica, ad essere eletto per due volte alla massima carica dello Stato Italiano.

L'Italia è in lutto per la scomparsa di Giorgio Napolitano, un'icona della politica italiana del Novecento. L'ex presidente della Repubblica è deceduto venerdì sera nella clinica Salvator Mundi al Gianicolo a Roma, all'età di 98 anni. La sua vita e la sua carriera politica rappresentano un capitolo importante nella storia del nostro paese.

Una Vita di Impegno Politico

Giorgio Napolitano è nato a Napoli nel 1925 ed è cresciuto in un ambiente culturale stimolante che ha contribuito a forgiare la sua passione per la politica. Fin da giovane, ha aderito alla causa antifascista e si è unito al movimento comunista. Questo è stato solo l'inizio di una carriera politica che avrebbe lasciato un'impronta indelebile sulla storia dell'Italia.

Napolitano ha dedicato gran parte della sua vita all'impegno per lo sviluppo del Mezzogiorno e delle classi sociali subalterne. Ha lottato per il progresso sociale, la pace e il rinnovamento dell'Italia. La sua azione incansabile per combattere la spirale delle morti sul lavoro è stata un testimone del suo impegno per i lavoratori e le loro condizioni.

Un Europeista Convinto

Napolitano ha anche giocato un ruolo significativo nell'arena europea. Ha servito come membro del Parlamento Europeo e ha presieduto la sua Commissione Affari Costituzionali, promuovendo il rafforzamento delle istituzioni comunitarie per un'Europa sempre più unita e autorevole. La sua dedizione all'idea di un'Europa unita è stata un faro guida durante il suo mandato politico.

Garante dei Valori della Repubblica

Eletto alle più alte magistrature dello Stato, Napolitano ha ricoperto incarichi prestigiosi, tra cui Presidente della Camera dei Deputati, Senatore a vita e Presidente della Repubblica per ben due mandati. In ogni ruolo, ha interpretato fedelmente la Costituzione italiana, fungendo da garante dei valori fondamentali della nostra comunità. La sua attenzione alle istanze di rinnovamento presenti nella società lo ha reso un presidente attento e sensibile alle esigenze dei cittadini.

Il Cordoglio del Presidente Mattarella e dell'Intera Nazione

La notizia della morte di Giorgio Napolitano ha suscitato un profondo cordoglio in tutto il paese. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rilasciato una commossa dichiarazione:

"Nella vita di Giorgio Napolitano si specchia larga parte della storia della seconda metà del Novecento, con i suoi drammi, la sua complessità, i suoi traguardi, le sue speranze. La sua morte mi addolora profondamente e, mentre esprimo alla sua memoria i sentimenti più intensi di gratitudine della Repubblica, rivolgo ai familiari il cordoglio dell'intera nazione."

Con queste parole, il Presidente Mattarella ha espresso il sentimento di tutti gli italiani. Giorgio Napolitano ha lasciato un segno indelebile nella storia politica italiana, e la sua eredità sarà ricordata e onorata per le generazioni a venire.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Cronaca Nazionale