Scuola Durazzano 23/02/2019   13:35 3208

Durazzano: scuola danneggiata dal vento. Alberi e danni anche in Valle Telesina - FOTO


Alberi e rami caduti a Faicchio e Sant’Agata de’Goti, tromba d’aria a San Salvatore Telesino, incendio di una canna fumaria a San Lorenzello.

È lunga, lunghissima la scia dei danni provocati dal vento che in queste ora sferza violentissimamente sul Sannio. Ore di lavoro intenso per i Vigili del Fuoco su tutto il territorio ma anche di paura per i cittadini. Tra le zone più colpite la Valle Caudina e Durazzano dove le scuole, per ordine del sindaco Sandro Crisci, quest’oggi erano rimaste chiuse.

Proprio a Durazzano il vento ha prodotto notevoli danni: sono crollati i soffitti della locale scuola elementare “Castello” ma anche parabole, alberi ed addirittura balconi; alberi e rami sono caduti anche nella vicina Sant’Agata de’ Goti. Al momento del crollo, all’interno della struttura scolastica non erano presenti persone, come anticipato l’ordinanza aveva fatto sì che le strutture rimanessero vuote. Una solerzia, premiata quella del sindaco di Durazzano e menomale. Il vento, infatti, ha divelto le porte, infranto vetri e provocato il crollo della controsoffittatura e sul posto sono dovuti poi intervenire i Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza dell’area.

Spaventose le immagini che provengono da Durazzano e notevoli i danni che ora sono in corso di quantificazione. In questi minuti presso la scuola è in corso un sopralluogo per valutare il tutto. “Sono attivo dalle cinque di questa mattina – ha spiegato Sandro Crisci a IlQuaderno.it – mi sono subito accorto che le condizioni meteo non erano accettabili ed ho immediatamente telefonato alla dirigente scolastica che ha accettato la proposta di chiusura delle scuole nel comune. Per fortuna, fossi rimasto a dormire sarebbe potuto accadere l’irreparabile. Deciso ciò, ho subito telefonicamente informato i cittadini della chiusura e promulgato l’ordinanza”.

Crisci aggiunge: “Quello che è stato capace di fare il vento è spaventoso, ha divelto alberi dal diametro di un metro, ha infranto vetri antisfondamento e divelto infissi in una scuola che solo dieci anni fa era stata oggetto di restauro. Penetrando all’interno, il vento, ha fatto vela con la controsoffittatura staccandola dal tetto: incredibile”.

Crisci ha poi precisato: “Per i danni avremmo bisogno di altri sopralluoghi nel frattempo la scuola resterà chiusa per una settimana mentre lavoreremo al trasferimento degli alunni delle elementari e dell’infanzia nel plesso capoluogo mentre nessun danno è stato arrecato al nuovissimo plesso che ospita le medie”.

In Valle Telesina sono circa 10 gli interventi effettuati dai Vigili del Fuoco ed altri vanno ancora evasi. I danni maggiori a Faicchio per la caduta di alberi, come in via Perrone, e la rottura di alcuni tralicci Enel. Tromba d’aria a San Salvatore Telesino dove nella zona industriale una rivendita di auto ha visto il tetto alzarsi ed alcune autovetture essere danneggiate, sul posto sono intervenuti i Carabinieri. Lavoro per i caschi rossi anche a San Lorenzello per l’incendio di una canna fumaria. 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Attualità