Clemente Mastella 06/04/2019   11:5 702

Depuratore, Mastella contro le senatrici 5Stelle: "Inaudito attribuire a me le colpe di 20 anni delle amministrazioni precedenti"


“E’ davvero sconcertante quanto dichiarato dalle senatrici del Movimento 5 Stelle a proposito del depuratore sia dal punto di vista politico che da punto di vista istituzionale". E' quanto ha dichiarato questa mattina il sindaco di Benevento, Clemente Mastella.

Mastella ribatte a muso duro contro le dichiarazioni delle senatrici 5Stelle in merito alla questione depuratore. "Come si fa ad attribuire al sottoscritto la responsabilità di quanto accaduto negli ultimi 25 anni - continua il primo cittadino - se la città di Benevento è stata amministrata per 10 anni dalla destra (Viespoli e D’Alessandro sindaci) e per altri 10 anni dal centrosinistra (Pepe sindaco), mentre io ricoprivo ben altri ruoli e non avevo quindi alcuna responsabilità diretta rispetto a quanto accadeva al Comune di Benevento? E’ noto a tutti, invece, che appena sono stato eletto sindaco, e quindi ho avuto responsabilità diretta sulla questione, ho posto la realizzazione del depuratore tra le priorità amministrative da affrontare con urgenza, anche perché il non corretto trattamento delle acque reflue, a Benevento come in altre città, ha comportato l’infrazione e le conseguente sanzioni all’Italia da parte dell’Unione Europea".

"Per questo motivo è stato nominato un Commissario Straordinario che dipende proprio dal ministero dell’Ambiente. Commissario che, in base all’accordo sottoscritto il 20 novembre 2017, è divenuto il soggetto attuatore dell’intervento e l’affidatario delle attività di progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi, mentre il Comune di Benevento deve solo garantire il supporto tecnico-specialistico e amministrativo. La risoluzione del problema tocca, quindi, al Ministero dell’Ambiente e alla Regione Campania e, devo riconoscere, che da parte della Regione c’è stata finora massima disponibilità, mentre altrettanto non posso dire per quanto riguarda il Ministero dell’Ambiente. Il ministro Costa non ha inteso rispondere per ben quattro volte alle mie telefonate, né ha avuto il garbo di richiamarmi. Un atteggiamento che certamente non può dirsi corretto dal punto di vista istituzionale. Questi sono i fatti, quelle delle senatrici del Movimento 5 Stelle sono invece solo chiacchiere sconclusionate e strumentali, profuse al solo scopo di coprire le responsabilità dell’attuale Governo e nascondere maldestramente il loro disinteresse rispetto alle problematiche che attanagliano la città di Benevento e l’intero Sannio”.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Comune di Benevento

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA