Fibra ottica 20/07/2018   16:4 1610

Banda Ultra Larga. A Guardia Sanframondi a breve l'avvio dei lavori


I comuni coinvolti sono 546, mentre Open Fiber SpA ha assicurato che sarà in grado di portare a termine l’esecuzione dei lavori della rete in 53 comuni nell’anno 2018.

Importante incontro ieri in Regione Campania avente ad oggetto gli investimenti per la realizzazione della rete a Banda Ultra Larga nei comuni della Campania. All’incontro tenutosi presso il Centro Direzionale Isola 6 di Napoli, coordinato dagli assessori Fascione e Marchiello, era presente anche Floriano Panza sindaco di Guardia Sanframondi.

L’oggetto della discussione è stato la estensione della copertura della rete a Banda Ultra Larga all’intero territorio regionale a valere sulle risorse del PSR 2014/2020. E’ stato confermato che tali risorse permetteranno di ottenere la fornitura di servizi a Banda Ultra Larga con la copertura di 30 Mbps per tutta la popolazione regionale e a 100 Mbps per almeno l’85% della stessa.

All’incontro sono stati presenti, inoltre, il responsabile di Infratel Italia SpA e quello di Open Fiber SpA, i quali hanno colloquiato con i singoli amministratori presenti. Per quanto riguarda il Comune di Guardia Sanframondi è già stata sottoscritta la convenzione per l’esecuzione dei lavori e che nei prossimi giorni sarà pronto il relativo progetto esecutivo.

I comuni coinvolti sono 546, mentre Open Fiber SpA ha assicurato che sarà in grado di portare a termine l’esecuzione dei lavori della rete in 53 comuni nell’anno 2018, ovviamente nei primi 53 comuni farà parte anche Guardia Sanframondi che tra l’altro ha messo a disposizione gratuitamente le tubazioni opportunamente già interrate in occasione della realizzazione dei vari progetti stradali ed in particolare nel Centro Storico i cavi saranno ospitati in due condotti già predisposti, uno di 9 cm. e l’altro di 11, il che renderà più agevole ed economica l’esecuzione dei lavori senza rovinare i selciati sistemati da pochi anni. Si è appreso con l’occasione che trattandosi di una rete in fibra ottica di proprietà pubblica, perché costruita con i fondi della Comunità Europea, il relativo costo del servizio a tariffa sarà inferiore a quello di mercato, perché non comprende gli oneri di ammortamento dell’investimento non essendo privato. Nei prossimi giorni Gianfranco Guerrera regional manager di Open Fiber SpA si recherà a Guardia per concordare l’inizio dei lavori.
 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Tecnologia & Internet

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA