Approfondimento. I migranti trovano lavoro in Austria


Il 44% dei migranti arrivati in Austria dal 2015 ha trovato un lavoro. Lo dicono i dati dell'Ams, l'ufficio di collocamento austriaco. I lavoratori stranieri sono impiegati soprattutto in aziende agricole e in imprese di costruzione nella parte occidentale del paese.

Il risultato è il frutto di una politica di agevolazioni, scattata nel 2011, che favorisce l'arrivo di forza lavoro qualificata anche da paesi extra europei. L'obiettivo dell'Ams è quello di superare la soglia del 50% di occupati tra i migranti arrivati dal 2015 entro il prossimo anno. Lo dice il presidente dell'ente pubblico Johannes Kopf che spiega anche come il raggiungimento di questo risultato sia dovuto alla stabilità economica del paese e agli investimenti.

In Austria infatti l'economia è in crescita e il tasso di disoccupazione è pari al 4,7%, quasi due punti percentuali in meno rispetto alla media dell'Unione Europea.

Stai leggendo un articolo di > Migrazioni

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA