mondo femminile 01/04/2024   11:25 2154

Affrontare il cambio di stagione: consigli per il benessere fisico e mentale


Con l'arrivo della primavera, molti di noi potrebbero sperimentare la "sindrome primaverile": un periodo di stanchezza, affaticamento mentale, sbalzi d'umore e disturbi gastrointestinali.

Cosa succede al nostro organismo nel cambio stagione? Le rapide variazioni di temperatura e l'aumento delle ore di luce possono "desincronizzare" i nostri ritmi circadiani, causando affaticamento e difficoltà di concentrazione. Inoltre, l'aumento del cortisolo, l'ormone dello stress, può influenzare l'umore e l'apparato gastrointestinale. Il cambio di stagione può influenzare negativamente l'asse intestino-cervello, alterando il microbiota intestinale e la produzione di serotonina, l'ormone del benessere.

Il cambio di stagione porta con sé variazioni climatiche e un aumento delle ore di luce, elementi che possono influenzare i ritmi circadiani e causare una sensazione di stanchezza generale e difficoltà di concentrazione. L'aumento della luce naturale può anche influenzare la secrezione di cortisolo, noto come "ormone dello stress", portando a cambiamenti nell'umore e nell'attività intestinale. Questo può causare sintomi come gonfiore, stitichezza e stipsi.

Preservare l'equilibrio intestino-cervello

Durante il cambio di stagione, si verificano cambiamenti ormonali che possono influenzare il nostro umore, sonno e appetito. Mantenere un corretto equilibrio intestino-cervello diventa cruciale per il benessere complessivo. La serotonina, prodotta principalmente dall'intestino, gioca un ruolo chiave nella regolazione dell'umore e della motilità intestinale. Pertanto, preservare la salute del microbiota intestinale diventa essenziale per affrontare questa fase di transizione.

Consigli per affrontare il cambio di stagione

Una dieta ricca di frutta e verdura di stagione, unita a un'attività fisica regolare, può aiutare a contrastare la sensazione di affaticamento e migliorare il benessere intestinale. Evitare cibi trattati e preferire quelli freschi può contribuire a mantenere l'equilibrio intestinale. Inoltre, l'integrazione alimentare mirata può svolgere un ruolo significativo nel fornire al corpo l'energia e il supporto necessari durante questo periodo critico.

Integrazione alimentare per il benessere

Per aiutare l'organismo può essere utile ricorrere ad integratori alimentari con una formulazione bilanciata di vitamine e sali minerali che aiutano a combattere la stanchezza e promuovere l'energia. Per favorire l'equilibrio della flora intestinale integratori alimentari  contenenti probiotici e fermenti lattici, possono essere un valido alleato per il benessere generale. Il consiglio è rivolgersi al proprio medico o al farmacista per farsi consigliare i prodotti più adatti alle proprie esigenze.

Mariella Belloni

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > In Salute