a Malta dei vini di Castelvenere 14/06/2019   12:5 841

A Malta dei vini di Castelvenere


Trasferta a Malta dei vini di Castelvenere, in occasione della seconda edizione di "Evviva-Wine Festival With a Difference" e dell'ingresso di Gozo (Malta) in Recevin.

Brindisi con i nettari di Castelvenere per l’ingresso in Recevin di Gozo (Malta). Domenica 16 giugno la consegna ai rappresentanti maltesi della bandiera simbolo del sodalizio che riunisce circa 800 realtà europee di affermata produzione vinicola.  Con il sindaco Mario Scetta ci sarà il presidente di Città del Vino, Floriano Zambon.

 

I vini di Castelvenere di nuovo protagonisti di un grande evento che si svolgerà nel cuore del Mediterraneo. In programma oggi, sabato 15 giugno a Xewkija, cittadina dell’isola di Gozo (Malta) gemellata con il “Comune più vitato del Sud”, la seconda edizione di ‘Evviva – Wine Festival With a Difference!’. E la differenza è rappresentata, appunto, dai vini di Castelvenere, attori principali di un evento che sarà ospitato nella cornice del Blankas Garden, area verde dominata dagli olivi che sorge proprio alle porte della cittadina di Xewkija. L’iniziativa si concretizza nell’ambito del gemellaggio che dal 2002 lega i due Comuni, con il fondamentale supporto delle cantine aderenti all’Associazione Imbottigliatori Castelvenere, con il sostegno di ‘Gozo Tourism Association’ e del Ministero per Gozo del governo maltese.

A guidare la delegazione castelvenerese sarà il sindaco Mario Scetta, che parteciperà alla trasferta anche in veste di componente della Giunta esecutiva dell’Associazione nazionale Città del Vino. La seconda edizione della manifestazione coinciderà, infatti, con un momento di grande importanza: l’ingresso della terra gozitana nella rete europea delle Città del Vino. Questo ingresso si concretizza grazie proprio al grande contributo castelvenerese, che ha curato i rapporti tra l’associazione e i rappresentanti di Xewkjia, protagonisti principali per l’adesione maltese alla rete europea delle Città del Vino. Un lavoro avviato nel febbraio scorso, quando la delegazione maltese è stata ospite a Castelvenere per la rassegna ‘La vendemmia dell’uva camaiola’, partecipando anche all’evento inaugurale di ‘Sannio Falanghina - Città Europea del Vino 2019’.

Questo ingresso sarà salutato con una cerimonia ufficiale che si svolgerà domenica mattina nella cornice del Comune di Xewkija, con la partecipazione di: Marisa Cauchi Hili e Anthony Hili (produttori), Paul Azzopardi (sindaco di Xewkija), Clint Camilleri (Segretario parlamentare per l’agricoltura) e Justyne Caruana (Ministro per Gozo). Prevista anche la partecipazione del presidente nazionale di Città del Vino, Floriano Zambon, e di altri rappresentanti di Recevin, la rete europea che raggruppa circa 800 realtà vitivinicole europee. Per quanto concerne la manifestazione di sabato sera, i vini sanniti saranno offerti in abbinamento a piatti tipici della cucina gozitana. In passerella sfileranno le etichette prodotte dalle aziende che hanno risposto all’appello lanciato dall’amministrazione comunale castelvenerese, tutte aderenti all’Associazione Imbottigliatori Castelvenere. L’obiettivo della missione, fortemente voluta sul fronte maltese, è quella di far conoscere le produzioni enologiche del centro che sorge nel “cuore” del ‘Vigneto Sannio’ nell’arcipelago che sorge nel “cuore” del Mediterraneo, ampiamente cresciuto dal punto di vista economico, grazie anche al forte boom turistico che ha fatto di Malta una delle mete più ambite, con un flusso di arrivi che sfiora i due milioni di turisti. Una piazza interessante per la promozione del vino.

Questa trasferta a Malta costituisce uno degli ultimi momenti dell’articolato programma attuato con il progetto ‘Cantine al Borgo – Luoghi e protagonisti del risorgere del vitigno camaiola’, cofinanziato dal POC Campania 2014 – 2020 ‘Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura’.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Agricoltura

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA