ARCOS: Carnevale al Museo 04/03/2019   18:15 820

"Il malato immaginario e altre maschere" ha animato la serata al Museo Arcos


Per il "Carnevale al museo", l'opera “Il malato immaginario e altre maschere", a cura dello Ensemble “Le Musiche da Camera”, ha animato una originale serata al Museo Arcos, la Sezione egizia con il Tempio della Dea Iside del patrimonio monumentale della Provincia di Benevento.

Con l'ormai tradizionale "tutto esaurito", si è dunque svolta la nuova tappa della stagione musicale nei Sotterranei di Arcos, ideata e realizzata da Sannio Europa, che cura promozione e valorizzazione della rete museale della Provincia di Benevento. Lo comunicano  con orgoglio il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, e il manager di Sannio Europa, Giuseppe Sauchella.

Applausi a scena aperta per tutti i protagonisti dello spettacolo che, per la Direzione artistica del Maestro Debora Capitanio, era liberamente tratto da “Erighetta e Don Chilone” intermezzi comici di Leonardo Vinci andati in scena nel novembre del 1726 e, quindi, nel 2003. L'evento musicale ha visto, come sempre, la preziosa collaborazione dall'Istituto Alberghiero "Le Streghe", mentre i prodotti tipici della degustazione, questa volta, sono stati offerti dal Comune di Castelvenere (BN), il più vitato d'Italia, rappresentato tra il pubblico dal suo Sindaco, Mario Scetta.

"Abbiamo in programma una ricca stagione di eventi ed iniziative tese alla promozione di tutta la rete museale provinciale”, ha dichiarato l'Amministratore unico di Sannio Europa, Giuseppe Sauchella.

"Il felice connubio tra storia, arte, musica ed enogastronomia proposto ad Arcos funziona. Valorizzeremo i musei rendendoli luogo di incontro e confronto tra le arti, il territorio e i pubblici; luoghi aperti di condivisione della conoscenza",  ha dichiarato da parte sua il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria.

Gli Interpreti sono stati: il mezzosoprano Rosa Montano e il basso Rosario Natale. La trascrizione moderna della partitura è a cura di Egidio Mastrominico, che è anche Maestro di Concerto, affiancato nell’esecuzione da Giovanni Rota (violino), così come la realizzazione del Basso continuo è affidata ai maestri Leonardo Massa (violoncello) e Debora Capitanio (clavicembalo).

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di > Musica

il Quaderno l'informazione quotidiana online multimediale: articoli, interviste, video e fotogallery.

L'informazione locale sempre con te

Sostieni il giornalismo! DONA ORA