Accademia - Volare 04/11/2018   23:21 413

Volley. Il derby beneventano se lo aggiudica la Volare


Sorride la Contrader Volare che fa suo il sentito derby cittadino con l’Accademia Volley. Una vittoria importante che regala fiducia per il prosieguo del campionato.

E’ giunto dal derby cittadino contro l’Accademia Volley il primo successo nel campionato di Serie C di pallavolo femminile della Contrader Volare Benevento. Le ragazze di coach Francesco Franzese, al termine di una partita ben giocata, si sono imposte con il punteggio di 3-1.

Se si esclude il secondo parziale dove un black-out della squadra ha consegnato alle avversarie il set, in tutti gli altri giochi le padrone hanno sofferto poco le avversarie che hanno pagato le assenze di pedine importanti come Rosa Principe e Irene D’Ambrosio. Anche la Volare, però, non era al meglio della condizione con Madona Ulaj inutilizzabile per via di un problema fisico e con Martina Pisano e Melania Viscardi che sono scese in campo nonostante alcuni acciacchi. Franzese si è affidato al sestetto che tanto bene fece nella gara di Coppa Campania contro l’Olimpia Volley San Salvatore Telesino con Daniela Foniciello e Agnese Iodice schiacciatrici, Denis Ndriollari palleggiatrice, Maria Lorusso opposto, Valentina Curtis e Viscardi centrali e Pisano libero. A disposizione la palleggiatrice Roberta Mercurio, le schiacciatrici Lara D’Ambrosio e Roberta Bovio, il libero Giorgia Formato oltre alla citata Ulaj.

Il primo set ha visto la Contrader Volare partire bene dando subito una scossa alla partita, portandosi sul 9-5 e poi sul 14-9. Una Foniciello davvero incisiva in attacco, 20 sono stati i punti realizzati contro i 18 messi a segno da Anna Pericolo, ha dato l’avvio all’allungo che ha permesso alle padrone di casa di portarsi sul 18-11 e quindi sul 25-15. Anche il secondo parziale si è aperto al meglio per la Volare che si è portata subito avanti sul 9-5, ma l’Accademia, questa volta, non ha mollato la presa anzi con la schiacciatrice Lucia Di Bacco ha recuperato lo svantaggio e, grazie alle battute di Enrica Varricchio, è riuscita anche ad andare avanti nel punteggio sul 13-16. La Contrader, però, ha reagito e, con un parziale di 4-0, si è portata, di nuovo, avanti sul 17-16. Ragazze di coach Franzese che, però, non hanno mantenuto i nervi saldi, perdendo la giusta lucidità che ha permesso all’Accademia di vincere il gioco con il punteggio di 22-25. La battuta d’arresto ha avuto come effetto quello di svegliare dal torpore le padrone di casa che sono scese in campo nel terzo set ben decise.

Così hanno spinto fino al 13-4, accumulando un vantaggio alquanto cospicuo che l’Accademia, nonostante ci abbia provato, non è stata in grado di recuperare. Volare che ha vinto il set sul 25-18.
Il quarto gioco ha visto entrambe le squadre lottare, per cercare di avere la meglio sull’avversario.
La Contrader sul 12-9 ha dato il primo allungo, seguito da un secondo che ha portato il punteggio sul 18-12. Un contro-break di 0-5 per l’Accademia ha permesso alle ospiti di rientrare in partita sul 18-17. Il ritorno in campo di Foniciello al posto di D’Ambrosio e la mortifera battuta mancina di Ndriollari, nel finale, hanno spento, però, ogni velleità per l’Accademia che ha dovuto cedere l’intera posta in palio sul punteggio di 25-19.

Per la Contrader Volare, tre punti importanti che permettono alla squadra di lavorare meglio e di prepararsi con maggiore tranquillità alla sfida di domenica prossima ad Avellino.Dolorante per via di un problema alla spalla, ma comunque felice a fine partita si è detta la centrale Viscardi: “E’ stata una gara difficile, l’Accademia è una bella squadra e sapevamo che ci avrebbe messo in difficoltà. Alla fine, però, con sacrificio abbiamo vinto. Per me, poi, non è stato affatto facile, visti i problemi fisici che ho accusato ma sono contenta di come sono andate le cose. Unica nota stonata è stato quel secondo set dove ci siamo distratte un po’ troppo e su cui dobbiamo lavorare in palestra”.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Pallavolo