Foggia e Vigorito 30/12/2018   20:30 1008

Vigorito e Foggia: "Abbiamo idee chiare. Mercato? Niente fuochi di artificio"


Vigorito e Foggia per gli auguri alla stampa. 

In sala stampa, così come accaduto a Natale, giunge anche il presidente Oreste Vigorito ed il direttore sportivo Pasquale Foggia. Non solo gli auguri di buon anno ma anche analisi di questa prima parte di stagione, l’imminente calciomercato ed il futuro.

“Siamo abbastanza soddisfatti – dice il massimo dirigente giallorosso – ne abbiamo passate tante ultimamente: dall’alluvione a La Spezia alla nebbia fitta di Padova, chissà se era la stessa che avvolto qualche protagonista questa sera. Il pareggio è meritato e va bene così, altrimenti ci saremmo portati il peso della sconfitta per tutta la sosta”.

Sul mercato Vigorito è chiaro: “Direttore e allenatore hanno le idee ben chiare, non ci facciamo prendere dall’ansia. Vi dico già da ora che non ci saranno i fuochi di artificio anche se noi come società non ci tireremo indietro, ma va detto che migliorare quello che si ha alle volte non è facile. In rosa abbiamo 27 calciatori e sono tutti ottimi professionisti ed anche loro hanno passato un momento non splendido. Speriamo che tutto questo sia alle spalle e che non si ripeta nel 2019”.

Sogno Serie A. “Ci saremmo arrivati prima se solo avessimo vinto quella finale con il Crotone. Stiamo sereni, non mettiamoci in testa l’elmetto della promozione a tutti i costi. È vero, ha fatto bene a tutti, alla società, al tifo, alla stampa. Noi abbiamo allestito una squadra competitiva per fare un buon campionato anche se alle volte gli episodi ci hanno condizionato ma questa sera la sorte ha compensato tutto con un autogol clamoroso. Proviamo a vivere con serenità, ormai vedete anche in Serie B ci sono allenatori che vanno via e tornano i vecchi, il calcio è un circo e non vogliamo fare i pagliacci. È vero, il calcio non mi diverte più come un tempo ma la voglia di vincere è rimasta”.

A parlare anche Pasquale Foggia. “Siamo contenti dei giocatori che abbiamo e soprattutto di aver recuperato Antei e Tuia. Il mercato di gennaio non è mai semplice, ma lavoreremo per cercare quei giocatori che potrebbero essere utili alla causa cercando di fare il necessario”.

“Viviamoci la B nel migliore dei modi – ha concluso – e non dimentichiamo che rispetto allo scorso anno abbiamo cambiato 17 elementi e tutto lo staff”. 

M.P.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Serie B