Unisannio - Foto tratta da Facebook 25/09/2018   12:53 809

Unisannio al DYSES 2018. A Parigi gli studiosi discuteranno di rischio sistemico


Il tema principale su cui è focalizzato il convegno è il trattamento del rischio sistemico, vale a dire dell’impatto di eventi nell’ambito di sistemi complessi e degli effetti della sua propagazione a tutte le parti. 

Si terrà a Parigi dal 9 al 12 ottobre 2018, all’Università Paris 1 La Sorbonne, la Conferenza DYSES (Dynamics of Socio Economic Systems) 2018.
La conferenza è stata organizzata dall’Università Paris 1 La Sorbonne in collaborazione con l’Università del Sannio, ricevendo il supporto, il patrocinio e il contributo scientifico da parte di numerose altre università, istituzioni e dai loro rappresentanti.

Il tema principale su cui è focalizzato il convegno, nell’ambito più generale dell’analisi dei sistemi socio-economici, è il trattamento del rischio sistemico, vale a dire dell’impatto di eventi nell’ambito di sistemi complessi e degli effetti della sua propagazione a tutte le parti. Numerosi, prestigiosi relatori, provenienti da diversi paesi parteciperanno ai lavori della conferenza. Precedenti edizioni del Convegno Dyses si sono tenute negli anni scorsi a Benevento (Italia), Usuhaja e Pinamar ( Argentina ), Siviglia ( Spagna), L’Havana (Cuba).

La conferenza fornirà un’opportunità unica a studiosi, esperti delle istituzioni e del mondo dell’economia per confrontare idee ed esperienze, presentare strumenti e modelli innovativi, basandosi su fondamenti sia teorici che empirici. I lavori saranno arricchiti da tavole rotonde. A Parigi si discuteranno anche nuove proposte e progetti sulle tematiche di interesse nell’ambito DYSES.

Del Comitato Organizzatore di DYSES 2018 fanno parte Bice Cavallo dall’Università di Napoli Federico II; Philippe de Peretti da Paris 1 Panthéon Sorbonne University; Biagio Simonetti e Massimo Squillante dall’Università del Sannio; Jorgen Vitting-Andersen da CNRS Paris 1 Panthéon Sorbonne Universit.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Università, Ricerca