Pink Race 27/09/2018   12:36 1473

Tumore al seno, la Gepos di Telese schiera in campo la prevenzione


Controlli strumentali gratuiti e seconda Pink Race targata Sannio

"La prevenzione entra in campo per vincere la sua partita". Con queste parole ha esordito la dottoressa Roberta De Vizia, responsabile della Senologia, della Casa di Cura Gepos di telese Terme, durante la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione della Telesia Pink Race, camminata non competitiva a sostegno della ricerca contro le malattie della mammella.

Quest'anno il Gruppo De Vizia Sanità ha scelto di spendersi ancor di più nell'offrire i propri servizi sanitari: non solo finanziando la seconda edizione della Pink Race, non solo garantendo come ogni anno due giorni di indagini tecnico strumentali per prevenire le malattie del seno, in maniera completamente gratuita a 350 donne, anche unendo la propria professionalità a quella dell'Asl di Benevento, appoggiando in una sinergia di intenti, la campagna di prevenzione delle malattie oncologiche.

"Sono felice di essere, qui con voi, per il secondo anno consecutivo, a programmare da un lato, e a tirare le somme dall’altro, di questa settimana dedicata alla prevenzione delle malattie del seno. Il tumore al seno è la neoplasia più frequente in assoluto per incidenza nella popolazione femminile. Il trend tra il 2003 e il 2017 appare in leggero aumento (+0,9% per anno) mentre continua a calare, in maniera significativa, la mortalità (-2,2% per anno). Complessivamente in Italia vivono 767.000 donne che hanno avuto una diagnosi di carcinoma mammario. La mortalità, veniamo alle buone notizie, è però in continuo calo e questo si deve sia all'efficacia delle nuove terapie sia alla diagnosi precoce, che permette di individuare il tumore in una fase iniziale. Oggi la sopravvivenza media dopo 5 anni dalla diagnosi è dell'87% in media. Ancora troppe, tuttavia, le donne che muoiono: si stima che, in Italia, perda la vita per tumore al seno una donna su 33. E' qui che dobbiamo inserirci noi. Le donne stanno acquisendo coscienza di come la malattia che le vede bersaglio preferito non sia una eventualità da scongiurare col pensiero, un avvenimento da annoverare come sfortuna. Noi accogliamo le donne tentando di indurre in loro un’associazione psicologica: nel momento in cui mi sottopongo a prevenzione mi sto prendendo cura di me, in un clima di solidarietà femminile che può e deve essere gaio. Pensiamo al successo della prima Passeggiata Rosa targata 2017. Ricordo nitidamente i sorrisi, gli abbracci e quello spirito di partecipazione sociale che ci hanno travolto. Ed è questo ciò che spero si replichi, la messa a disposizione delle nostre professionalità per educare le donne a un pensiero specifico: 'Devo tentare di eludere la malattia con uno stile di vita che sia sano. Devo prevenirne gli effetti più sfortunati, una volta comparsa, sorvegliando il mio corpo, per il bene mio e di quelli che amo'".

Presenti alla conferenza stampa: Pasquale Carofano, sindaco di Telese Terme; Giuseppe Di Cerbo, consigliere della Provincia di Benevento; Giuseppe Bellassai, Questore di Benevento; Filippo Liverini, presidente di Confindustria Benevento; Tiziano D’Onofrio, presidente della Running Telese Terme; Diego Viscusi, vicepresidente della Running Telese Terme; Guido Romano, assessore allo sport di Telese Terme; Filomena Di Mezza, assessore alle pari opportunità di Telese Terme; Marco Cascone, giornalista sportivo; Erasmo Mortaruolo, consigliere regionale e vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania; Chiara Marciani, assessore regionale alle Pari Opportunità e Rosetta D’Amelio, presidente del Consiglio regionale della Campania.
Toccanti le parole della presidente del Consiglio Regionale Rosetta D'Amelio: "Io sono una dirigente Asl in aspettativa. Ricordo come anni fa ci dotammo di un camper per permettere anche a donne delle aree interne di essere raggiunte da medici che offrissero screening gratuiti. Mi accompagnava una mia collega. Un giorno era in procinto di sottoporsi anch'essa a un controllo ma poi la fila di donne all'esterno la fece desistere. Preferì cedere il suo posto ad altre. Un anno e mezzo dopo le si scoprì un tumore devastante. Oggi non è più tra noi. La sua memoria mi immobilizza sempre innanzi allo stesso pensiero: la prevenzione può decidere della vita e della morte di ciascuna di noi. Un solo momento può essere essenziale".

Anche l'assessore regionale alle Pari Opportunità Chiara Marciani si è resa protagonista di una riflessione al femminile: "Noi donne siamo quelle deputate alla cura. Quante volte ci facciamo da parte, non pensiamo a noi perché crediamo che un nostro familiare, una persona che amiamo in quel momento meriti la precedenza? Io sono estremamente orgogliosa di queste iniziativa. Lo scorso anno, alla Camminata Rosa, ebbi la fortuna di respirare un clima bellissimo, bambini, famiglie. Tutti accomunati un sorriso carico di speranza, consapevole dell'importanza della cura di se stessi".

Pure gli uomini presenti, rappresentanti delle istituzioni, delle forze dell'Ordine, si sono mostrati consapevoli e orgogliosi di poter lavorare, uniti, alla riuscita dell'iniziativa. Ognuno mettendo a frutto il propri operato, che sia politico, amministrativo o relativo all'ordine pubblico e alla sicurezza.

Il Gruppo De Vizia Sanità, presso la Clinica Gepos, effettuerà esami diagnostico strumentali gratuiti sulla prevenzione del tumore alla mammella nei giorni 5 e 6 ottobre. Presso il Poliambulatorio di Telese Terme, l'Asl di Benevento promuoverà nei giorni 1, 2 e 3 ottobre la campagna informativa regionale “Mi voglio bene” sulla importanza di sottoporsi a screening oncologici relativamente al carcinoma alla mammella, al collo dell'utero e al colon retto.
La Telesia Pink Race, la camminata rosa non competitiva, si svolgerà a Telese Terme domenica 7 ottobre 2018, con ritrovo alle 7.30 e partenza alle ore 9.00 da Viale Europa nei pressi delle Terme. E' possibile effettuare l'iscrizione in Piazza Minieri, a Telese, presso l'apposito punto informativo, fino al 6 ottobre; presso la casa di Cura Gepos da lunedì 1° ottobre a sabato 6; il giorno della manifestazione presso la biglietteria delle Piscine, alle Terme, dalle ore 7 alle 9.

Il contributo individuale di 5 euro per il Kit (sacca con t-shirt dedicata) sarà interamente devoluto alla Airc.
 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Sanità