05/01/2019   13:9 1618

Trofeo Shalom, presentato il calendario 2019 con importanti novità FOTO & VIDEO


Trofeo Shalom. Presentato questa mattina il calendario della famosa manifestazione calcistica giovanile.

Name="Medium Grid 2 Accent 4"/>

Come ogni anno si rinnova l'appuntamento con il prestigioso Trofeo Shalom, da 30 anni presente nel Sannio. Presso il Bar Tabacchi Collarile è stato presentato il calendario della seguitissima manifestazione del torneo giovanile under 17, giunto alla 34^ edizione. A fare gli onori di casa il presidente dell' Asd Trofeo Shalom, Nunzio Raffio. Ospite di eccezione anche il Senatore Cosimo Sibilia, Presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vice Presidente Vicario della Figc. Ad arricchire il nutrito e prestigioso parterre i presidenti del Coni e dell' Aia, Mario Collarile, Nazzareno Mignone e il vice presidente regionale della Figc, Giulio Iacoviello.

Quest'ultimo ha focalizzato la sua attenzione su come questo torneo sia diventato un punto fermo della nostra regione: “Nonostante la crisi lo Shalom è ormai una realtà a livello giovanile”.

A fare gli onori di casa - invece - è Nunzio Raffio, presidente del Trofeo Shalom: "Ringrazio il presidente Cosimo Sibilla per essere qui. Ad agosto è partita la 34a edizione del Trofeo Shalom, dedicato a Giuseppe Izzo. È stata un'esperienza fantastica, che sicuramente ripeteremo nella prossima edizione, ampliando anche il numero di squadre. La scorsa edizione - afferma Raffio - è stata vinta dai ragazzi della Juve Stabia nella finale contro il Foggia. Hanno partecipato 6 formazioni. Sono diversi anni che il torneo ospita squadre blasonate, ma limitrofe al territorio sannita".

"La crisi ha toccato anche noi e far partecipare squadre di un certo blasone, provenienti dal nord o dal sud diventa sempre più difficile, ma non ci arrendiamo e andiamo avanti. Quest'anno cercheremo di ospitarne qualcuna. Cambieremo la data: non sarà più a fine agosto ma lo anticiperemo a fine giugno, a conclusione di tutti i campionati; anche per avere la possibilità di ospitare rappresentative provinciali, e perché no,  la rappresentativa della Lega Dilettanti".

Alla presentazione del calendario c'è stata una gradita sorpresa con la presenza Gianpaolo Imbriani, fratello del mai dimenticato Carmelo.

Carmelo, oltre ad aver partecipato come allenatore degli Allievi del Benevento calcio, è testimonial del trofeo. "La famiglia Imbriani è molto grata alla città di Benevento. Ricordo ancora  - afferma Gianpaolo - la coreografia che la curva gli dedicò lo scorso anno, nonostante alcuni anni dalla sua scomparsa. Tutto  questo vuol dire che il ricordo è sempre molto vivo " conclude Gianpaolo.

La parola, poi, passa al presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia: "La mia prima apparizione nei tornei risale proprio allo Shalom nel 2016, dove premiai la vincente. Nel frattempo ricopro l'incarico di presidenza della Lega Dilettanti. So quanto tempo e lavoro ci vuole per organizzare un torneo del genere. Certi numeri stanno a significare che c'è la volontà, la voglia e la passione di confrontarsi di volta in volta e migliorarsi sempre".

"A nome mio - continua il Senatore Sibilia - della Lega Dilettanti e della Federazione Italiana Giuoco Calcio è motivo di orgoglio che in un'area delle zone interne della Regione Campania, si  disputi un torneo del genere. Vorrei sottolineare l'impegno con il quale gli organizzatori portano avanti questa manifestazione da tanti anni. È utile perché fa crescere i giovani. Io vengo da questo tipo di tornei: ho cominciato prima da calciatore, poi ho svolto ruoli istituzionali nel campo della Lega Dilettanti, Prima, Seconda Categoria, Promozione e via dicendo. Questi tornei mi hanno formato molto anche dal punto di vista della mia attività dirigenziale. Voglio incentivare tutti a partire dalla base - ossia - dai giovani".

"Bisogna insistere sui valori veri dello sport. Mi fa piacere ricordare anche Carmelo Imbriani, che è stato artefice di questo bel torneo che si svolge a Benevento. C' è stata una richiesta di partecipazione per la rappresentativa under 17 della Lega Dilettanti - ha poi conlcuso il presidente Sibilia -  ma bisogna vedere come inserirla all'interno di questo torneo. C'è tutta la mia disponibilità affinché questa cosa possa realizzarsi".

Il Presidente del CONI, Mario Collarile, aggiunge: " Dobbiamo essere orgogliosi di questa manifestazione che è arrivata a ben 34 edizioni. L'augurio è che ve ne siano almeno altrettante. Tutto questo, tenendo conto di sponsor latitanti e un comune in dissesto. Questo significa avere un territorio difficile. Lo Shalom va avanti perché c'è gente che crede in qualche cosa che ha dei valori".

Lo sport è un insieme di tante cose. L'avvocato Collarile le racchiude con una toccante storia: "Lo sport insegna una cosa molto importante: la gestione delle emozioni. Abbiamo diversi campioni a livello nazionale e io ne voglio ricordare una: Rosaria Pasquino. Una ragazza che a un certo punto della sua vita, nel momento in cui stava sbocciando, si ritrova a terra. È stato difficile continuare a vivere. Questa ragazza non ha rinunciato alla vita e attraverso lo sport ha dato un esempio di come vadano affrontate le difficoltà. Lei l'ha fatto  attraverso la scherma. L'anno scorso è diventata campionessa Europea. Lo Shalom è arrivato a tante edizioni perché continua a parlare di rispetto e valori, portati avanti con il sorriso. Lo sport - anche quando si è ultimi in classifica - è degno di essere vissuto". 

Nazzareno Mignone, rappresentante Aic per la sezione di Benevento, conclude: “Voglio ringraziare il presidente Sibilia per quello che fa per il calcio campano e per quello nazionale. Non è facile organizzare tante edizioni di un torneo. E’ chiaro che per quanto riguarda la sezione arbitri, mandiamo quelli che sono i migliori. Faremo sempre il massimo per fare in modo che il torneo possa andare sempre meglio".

C.D.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Calcio