EAV, il nuovo treno. Foto: ilpendolaremagazine.it 15/10/2018   17:20 2166

Tratto ferroviario Benevento - Cancello a Rfi. Soddisfatta Associazione Impegno Civico


“Sannio e Benevento non possono essere considerati solo e soltanto un bacino tributario di utenze per l’alta velocità Afragola-Roma-Nord Italia”.

L’Associazione Impegno Civico ha voluto esprimere tutta la propria soddisfazione per l’avvio della procedura di trasferimento della ferrovia Benevento-Cancello, via Valle Caudina, da Eav a Rfi. 

“È un atto importante - spiegano - compiuto dalla Regione Campania perché avvia a soluzione un problema antico: i collegamenti rapidi tra il Sannio, Benevento, e, il capoluogo regionale, Napoli. Ed apre un altro fronte di impegno: l’utilizzo e la piena valorizzazione della linea ferroviaria Valle Caudina una volta che Rfi ne ha acquisita la piena disponibilità..
Questa decisione non risolve, naturalmente, la questione dei collegamenti rapidi Sannio, Benevento, con, il capoluogo regionale, Napoli. Potrà essere un paradosso, ma il problema resta in capo alla Regione Campania e all’EAV. È ozioso soffermarsi, ora, sul numero delle corse Benevento-Napoli che Trenitalia organizzerà. È utile, già da ora, sottolineare che l’EAV dovrà organizzare propri convogli da Napoli a Benevento, e, viceversa, utilizzando il tratto ferroviario di Rfi Benevento-Cancello. Ciò per rendere pienamente fruibile per gli abitanti della Valle Caudina, di Benevento e del suo circondario il collegamento con il capoluogo regionale. Integrando le corse che programmerà Trenitalia. L’EAV, quindi, ha trasferito la “ soma” della gestione della infrastruttura ferroviaria Valle Caudina a Rfi ma non si è liberata dell’onere connesso ai collegamenti rapidi Benevento Napoli, via Valle Caudina. È un argomento questo che dovrà essere portato all’ordine del giorno del dibattito pubblico appena il trasferimento Eav Rfi sarà completato”.

L’altro argomento è la valorizzazione del tratto Benevento-Cancello una volta nelle disponibilità di Trenitalia. “Il Sannio e Benevento - aggiungono - non possono essere considerati solo e soltanto un bacino tributario di utenze per l’alta velocità Afragola-Roma-Nord Italia. Come la stampa più volte sottolinea. Il tratto, già Valle Caudina, dovrà essere utilizzato da Trenitalia anche per instradare, una volta “ standardizzato”, almeno, una parte del traffico dell’alta capacità Napoli Bari. Ancora Trenitalia dovrà riflettere sui collegamenti rapidi con il Molise, Campobasso, e con il litorale adriatico, molisano-abruzzese. Rilanciando e reimpostando la ex Freccia del Molise. Non sono voli pindarici. Urge solo riaffermare il ruolo centrale del Sannio nei collegamenti sia Napoli-Bari, via Valle Caudina, sia Roma-Bari, via Valle Telesina. Ed anche naturalmente la sua centralità rispetto ai collegamenti interregionali Molise-Campania. In questo contesto, l’Associazione Impegno Civico formula un cordiale ringraziamento al Presidente della Giunta Regionale De Luca per la decisione assunta e lo impegna quanto ai prossimi obiettivi: la piena valorizzazione della Valle Caudina sia per i collegamenti rapidi con Napoli a cura EAV come per i restanti target da conseguire a livello nazionale”.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Traffico & Trasporti