Paul Tiongik  07/10/2018   11:16 2004

Telesia Half Marathon: vincono i keniani Tiongik e Jerotich. Resiste il record di Maiyo | FOTO


Oltre 2700 gli iscritti, per la quarta edizione della Telesia Half Marathon promossa dall'Asd Running Telese.

Successo per la quarta edizione della Telesia Half Marathon promossa dall'Asd Running Telese che si è svolta stamani nel centro termale e che ha visto la vittoria dei keniani Tiongik Paul per la categoria maschile e Lenah Jerotich (1.13.39) per la categoria femminile. Tiongik con il suo 1.02.51, per qualche decimo, non è riuscito battere il record di Maiyo (1.02.08) che nella scorsa edizione era riuscito a battere il record di Andrea Lalli che resisteva dal 2015 (1.02.53). Anche per la Jerotich il nuovo record era a pochi decimi: sempre lo scorso anno fu la Moseti a battere il record di Laila Soufyane, sancito nel 2015 che era di 1.13’10”.

Circa 2700 gli atleti iscritti che hanno affrontato un percorso veloce ma tecnico. 21 km quasi del tutto pianeggianti, tranne una leggera salita che porta all’ingresso di San Salvatore. Partiti da Viale Europa, i podisti hanno attraversato il centro termale per poi correre a poca distanza dalle mura dell’Antica Telesia, l’Abazia Benedettina ed il Parco del Grassano nel comune di San Salvatore Telesino. Dopo lo sconfinamento ecco, al 15km, il passaggio nel Parco delle Terme poi il Lago di Telese e la Torre Normanna che hanno completato anche a livello paesaggistico, un percorso affascinante. A prendere parte alla 21km anche il presidente di Confindustria, Filippo Liverini; il questore Giuseppe Bellassai ed il consigliere regionale Erasmo Mortaruolo.

Anche quest’anno, subito dopo il via della gara ufficiale, si è svolta la Telesia Pink Race promossa dal Gruppo De Vizia sanità vuole sensibilizzare la ricerca e la lotta contro il cancro al seno. Una passeggiata che da Viale Europa – circa 600 iscritti – ha atterrato alcune arterie cittadine per raggiungere Viale Minieri. Presenti anche Rosetta D’Amelio presidente del Consiglio Regionale e l’assessore regionale Chiara Marciani. Una edizione particolare, quella del 2018, è dedicata al giovane Alex scomparso da poco a causa di un male incurabile.

Il keniano Tiongik fin da subito ha imposto un ritmo impressionante alla gara, ha corso intorno ai ‘2.55/2.60 a km, è giunto all’arrivo, lungo viale Minieri con un tempo di 1.02.51. Alle sue spalle l’altro keniano Mwangi Joel Maina (1.02.54). Anche il terzo posto è tutto keniano e se lo aggiudica Kwemoi Andrew Mang’ata (1.05.90). Per vedere il primo italiano – non ne erano presenti moltissimi tra i top runner – si è dovuto aspettare l’arrivo di Njie Nfamara sesto con 1.09.06.; Antonello Landi – ottavo – con il tempo di 1.10.07 e D’Onofrio Daniele delle Fiamme Oro Padova, settimo con il tempo di 1.09.06.

Davanti a Njie, Landi e D’Onofrio, è finito il keniani: Konga Kipkorir Roncer quarto con il tempo di 1.05.13; il marocchino El Jebli Hajjaj quinto con 1.07.28. Nono, l’altro italiano Raffaele Giovannelli con il tempo di 1.10.20 e decimo il keniano Elvis Kipkoech con 1.11.00.

Nella categoria donne, dietro alla Jerotich, è arrivata seconda l’ucraina Sofiia Yaremchuk con il tempo di 1.14.20, terza Ivyne Jeruto Lagat(keniana) con il tempo di 1.15.19 e quarta l’italiana Laila Soufyane con il tempo di 1.19. 05.

“Una grande manifestazione, un grande pubblico e circa 2700 gli atleti che oggi hanno colorato la nostra città – ha dichiarato Guido Romano, assessore allo Sport del Comune di Telese Terme – in un evento che è ormai entrato tra le mete preferite dei tanti podisti. Un evento che è anche uno spot per il nostro territorio e che riversa in Valle Telesina miglia di appassionati. Per il 2019 stiamo lavorando, vista anche la candidatura a ‘Città del Vino’, ad una maratona delle Valli che tocchi tutti i comuni del comprensorio Telesino”.

M.P.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Eventi sportivi