Sicurezza stradale e gomme auto 04/01/2016   15:23 4035

Sicurezza stradale: quanto incidono gli pneumatici invernali?


I dati del 2014 sulla sicurezza stradale sono allarmanti e gli esperti sostengono che nel 2015, con i relativi bollettini che verranno pubblicati ad inizio 2016, la situazione sarà ancora più grave: sulle strade italiane si continua a morire per incidenti stradali e questo accade sempre più di frequente. Nel 2014 gli incidenti stradali, dovuti ai motivi più disparati, sono stati oltre 177.000, con oltre 3.000 decessi e un numero spropositato di feriti, tra conducenti, passeggeri e pedoni.

Le motivazioni per cui sulle strade si continua a morire così spesso vanno dalla guida in stato di ebbrezza, all'uso di sostanze stupefacenti, fino ai colpi di sonno. Le campagne di prevenzione realizzate dai governi, sia in Italia che in tutta Europa, e l'inasprimento delle pene per chi commette reati alla guida tra cui la probabile istituzione anche del reato di omicidio stradale, purtroppo non sembrano dare i risultati sperati. La sicurezza stradale continua a restare un obiettivo ancora molto lontano, seppure si stiano spendendo continue forze ed energie per far diminuire sensibilmente i decessi sulle strade e gli incidenti che coinvolgono sia gli automobilisti che i pedoni. Fortunatamente un lieve miglioramento in tal senso vi è stato: rispetto al 2013 il numero di incidenti è diminuito di circa il 4%, ma è naturalmente ancora troppo poco per cantare vittoria o abbassare la guardia. Le normative che regolano il comparto stradale sono sempre più precise e le pene per i reati alla guida sempre più severe: ma a volte non sono solo droghe o alcool le cause degli incidenti. Manca un'educazione stradale, materia che dovrebbe essere insegnata anche nelle scuole. Mettere le cinture di sicurezza, dotare il veicolo di tutta l'attrezzatura necessaria ad affrontare qualsiasi tipo di condizione atmosferica sono solo alcune delle piccole grandi regole da seguire per garantire la propria sicurezza stradale e quella degli altri.

Sicurezza stradale e pneumatici invernali

Sebbene non si possa ancora stimare con precisione quanti degli incidenti che avvengono quotidianamente sulle strade italiane siano riconducibili ad una mancata attrezzatura adeguata o a problemi riguardanti gli pneumatici, è indubbio che questo conti spesso molto più di quanto si possa realmente immaginare. Tra le cause di incidenti infatti vi sono anche motivazioni legate proprio all'utilizzo di pneumatici non a norma o usurati o non indicati in particolari condizioni atmosferiche. In Italia la legge stabilisce che dal 15 novembre al 15 aprile ogni veicolo che percorra determinate tratte o si trovi in determinate zone del paese debba obbligatoriamente avere a bordo delle catene da neve o montati degli pneumatici termici o invernali

Come ci spiegano gli esperti del sito specializzato https://www.gomme-auto.it/ lo pneumatico invernale ha delle caratteristiche che lo differenziano dagli altri tipi di pneumatici e lo rendono più adatto alla guida a basse temperature o su superfici ghiacciate, con neve o bagnate.
Gli pneumatici invernali si differenziano da quelli normali o estivi per una mescola realizzata con sostanze specifiche che ne garantiscano la perfetta aderenza al manto stradale, nonché per il battistrada con profonde scanalature. Nonostante ci sia un obbligo di legge in tal senso, ancora sono moltissime le contravvenzioni che vengono sanzionate proprio per questa mancanza da parte di un numero sempre crescente di automobilisti.

Sembra proprio che gli italiani non badino allo stato delle proprie gomme e non facciano alcuna differenza tra estate e inverno: da alcune indagini effettuate in diverse regioni d'Italia dalla polizia stradale è emerso infatti che una percentuale che varia dal 18% al 30%, con picchi anche del 35% degli automobilisti guida con pneumatici invernali anche in estate, oppure con pneumatici estivi in inverno.

Spesso si crede che basti guardare fuori dalla finestra al mattino per capire come attrezzare la propria auto per tutta la giornata: ma in inverno le temperature possono scendere anche molto repentinamente e non basta un timido sole a sciogliere neve e ghiacci: l'escursione termica tra il giorno e la notte può essere anche molto forte ed è quindi opportuno montare sempre gli pneumatici adeguati. Avere montati gli pneumatici invernali è un obbligo non solo di legge, ma anche morale poiché solo in questo modo si ha la reale garanzia di non correre alcun pericolo per le strade, in qualsiasi condizione atmosferica. 

Il montaggio degli pneumatici invernali

Gli obblighi di legge consentono e prevedono di installare anche due sole gomme termiche o pneumatici invernali durante la stagione più fredda: il consiglio è però quello di munirsi di un'intera gamma di pneumatici invernali perché solo in questo modo si sarà certi di avere la giusta aderenza e di procedere in tutta sicurezza. Quando si montano due soli pneumatici invernali - e spesso questo lo si fa per risparmiare, perché purtroppo il costo di un intero treno di gomme termiche ha un costo non certo irrisorio - solitamente essi sono installati su un unico asse, quello anteriore o quello posteriore. Il montaggio di gomme differenti sui due assi potrebbe però avere delle spiacevoli conseguenze, soprattutto quando le condizioni atmosferiche sono davvero proibitive, con strade ghiacciate e neve molto fitta: l'aderenza al terreno sarebbe differente tra la parte anteriore e quella posteriore e, in caso di brusche frenate, potrebbero addirittura verificarsi dei testa-coda.

Quali pneumatici per la sicurezza stradale?

Oltre ad un intero treno di pneumatici invernali, sull'asse anteriore e quello posteriore, è molto importante controllare lo stato di tali gomme e capire se effettivamente quelle installate sono le migliori in termini di sicurezza ed aderenza al terreno. Per avere la certezza di montare gli pneumatici più adatti alle proprie esigenze e stile di guida, è bene rivolgersi ad un esperto del settore, o reperire in rete alcune informazioni fondamentali.

La sigla M+S con cui sono marcati la maggior parte degli pneumatici significa "adatti a fango-neve": queste sono le gomme obbligatorie secondo i dettami del Codice della Strada. Se però si ha la possibilità e non si vuole risparmiare sulla sicurezza, esistono pneumatici invernali di qualità superiore: la marcatura con la montagna a tre punte e il fiocco di neve è davvero il top se si ha a cuore la sicurezza alla guida, propria e degli altri.

Gli pneumatici marcati con questo simbolo infatti hanno superato tutta una serie di test specifici, garantendo la massima aderenza al terreno anche nelle condizioni atmosferiche più proibitive. Ottima tenuta di strada, perfetto mix di mescola e battistrada, altissime prestazioni anche in caso di frenate brusche e trazione precisa: tutto questo è garantito dagli pneumatici con il marchio 3PMSF.

Investire in sicurezza stradale è la scelta più giusta e ponderata che un automobilista possa fare: la propria vita vale più di qualsiasi cosa!

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Motori