Bn - Lecce 31/10/2018   10:17 649

Serie B. Colpaccio Ascoli, frenano Verona e Pescara. Benevento: la vetta dista 3 punti


Sanniti che rispetto agli avversari  con due partite in meno (sosta e rinvio gara con lo Spezia) e a soli tre punti dalla vetta. 

La decima giornata del Campionato di Serie Bkt regala risultati a sorpresa e favorevoli al Benevento che non è sceso in campo a La Spezia (gara rinviata a data da destinarsi) causa maltempo. Un campionato, quello di Serie B, che si dimostra non solo imprevedibile ma anche estremamente equilibrato.

In pratica, oggi, i sanniti sono attualmente quarti in graduatoria (16 i punti per gli uomini di Bucchi) a soli 3 punti dalla prima posizione, e con due gare in meno, occupata dal Pescara di Pillon (19 punti) che dopo la sconfitta subita all’Adriatico con il Cittadella nella nona giornata, ieri a Cosenza ha raggiunto il pari in extremis (all’ 88’) grazie ad un goal di Grecco che ha scatenato polemiche in casa rossonera che con Maniero si era portata in vantaggio al tramonto della prima frazione. Pari anche tra Cittadella e Foggia con Iori che replica al vantaggio di . Colpaccio Venezia allo Zini firmato da Di Mariano e Mandorlini costretto alla seconda sconfitta consecutiva, dopo quella di Benevento. Cede il passo anche il Verona di Grosso che cade al De Duca dove passa l’Ascoli grazie al goal di Cavion. Gli abruzzesi erano reduci dalla sconfitta del Picchi contro il Livorno e saranno ora attesi proprio dal Benevento al Ciro Vigorito. Tre punti importanti anche per Nesta ed il Perugia che tra le mura amiche del Curi batte il Padova di Bisoli in una gara apertissima e densa di emozioni fino alla all’ultimo istante. Colpo gobbo del Palermo al Cabassi di Carpi, espulsi Pezzi e Rispoli, con Nestorovski e Jajalo sugli scudi. A chiudere la giornata di campionato saranno invece le due gare Salernitana – Livorno ed il big match Lecce – Crotone.

Insomma, un turno da spettatore per il Benevento che ha potuto così studiare il prossimo avversario e soprattutto Ninkovic e Cavion le frecce in più nell’arco di Vivarini. Squadra, quella bianconera che può contare anche sull’esperienza di Troiano, Ardemagni e l’ex Padella senza tralasciare l’estro di Casarini e la forza di Beretta e Ganz in attacco. Un avversario di tutto rispetto, dunque, e da non sottovalutare.

Dicevamo, un turno favorevole al Benevento che nonostante il forzato riposo si ritrova a solo tre punti dalla vetta e con due partite in meno rispetto agli avversarsi che devono ancora riposare. Infatti, solo il Pescara ed il Verona hanno già giocato 10 gare mentre il Palermo, così come il Cittadella hanno già osservato il turno di riposo.

Occasione unica quella di sabato per il Benevento che deve vincere e trovare continuità di risultati per approfittare di quello che potrebbe essere un vantaggio per i giallorossi che già ieri, al rientro da La Spezia, si sono allenati regolarmente sul manto erboso dell’Imbriani, Oggi, invece, prevista la solita seduta di allenamento a porte aperte.

M.P. 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Serie B