S.Agata de'Goti - La chiesa di San Francesco 07/08/2018   15:40 1419

Sant'Agata de' Goti. Progetto Chiese Aperte: siglato protocollo tra Comune e Diocesi


Il protocollo d’intesa è riferito alla fruizione del patrimonio storico - artistico - culturale e religioso diocesano


Lo scorso 1 agosto è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra il Comune di Sant’Agata de’ Goti e la Diocesi di Cerreto Sannita – Telese - Sant’Agata de’ Goti, finalizzato all’apertura dell’immenso patrimonio ecclesiastico e civile della città.

A siglare l’intesa, frutto di una volontà accarezzata e condivisa da anni- che nel giorno della ricorrenza del Santo Patrono è divenuta realtà - il sindaco Carmine Valentino ed il Vescovo monsignor Domenico Battaglia.

Aprire le porte dell’immenso patrimonio ecclesiastico e civile, significa rendere la città più accogliente e arricchirne la proposta turistica, significa offrire ai visitatori la possibilità di apprezzare non solo le bellezze architettoniche ed artistiche dei singoli monumenti ma condividere i luoghi dell’anima. Il progetto “CHIESE APERTE” sostenuto dalla Caritas diocesana prevede anche la formazione di volontari per l’assistenza turistica. I volontari selezionati seguiranno, infatti, un corso “di formazione per operatore volontario per i Beni Culturali Ecclesiastici”, organizzato dall’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici in collaborazione con il Servizio Diocesano di Pastorale giovanile e l’Ufficio per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport.

“Il progetto Chiese Aperte - ha sottolineato il primo cittadino Carmine Valentino - è un sogno che diventa realtà. Grazie alla lungimiranza ed al semplice ed immenso pragmatismo di S.E. Mons. Battaglia siamo riusciti a trovare un’intesa al fine di aprire, in una modalità chiara e sistematica, le porte del nostro eccezionale patrimonio ecclesiastico e civile. Un impegno che per questa Amministrazione comunale parte da lontano e che si è concretizzato con la sottoscrizione di un protocollo d’intesa che contribuirà a rendere Sant’Agata de’Goti ancor più accogliente per turisti e visitatori”.

Le Chiese interessate dal progetto sono:
Chiesa SS. Annunziata
Chiesa S. Menna
Chiesa S. Angelo in Munculanis
Chiesa del Carmine e Museo Diocesano
Episcopio
Duomo di S. Maria Assunta

I Beni Comunali interessati dal progetto sono:
Chiesa di S. Francesco
Chiostro e Aula Consiliare di Palazzo S. Francesco
Torrione di Porta S. Marco
Cavità di Palazzo Mosera

Gli orari di visita sono:
venerdì 16,00-20,00
Sabato: 10,00-12,30 e 16,00-20,00
Domenica: 10,00-12,30 e 16,00-20,00

Reclutamento dei volontari
Possono presentare istanza di partecipazione tutte le persone interessate al progetto, dai 16 anni in poi, che hanno voglia di dedicare qualche ora del tempo libero per favorire l’iniziativa, fino ad un massimo di 40 persone. I primi 40 saranno selezionati a prendere parte al progetto e successivamente a scalare in ordine di presentazione della domanda, secondo le esigenze e/o eventuali rinunce. Acoloro che concretamente saranno impegnati nel progetto sarà riconosciuto un “benefit” di ringraziamento.
Il modulo di presentazione della domanda deve essere inviato via mail all’indirizzo: segreteriacaritas@diocesicerreto.it compilato in tutte le sue parti entro il 12 agosto 2018.
Si riceverà risposta nella quale sarà indicato il progressivo della domanda fino a raggiungere il numero necessario.
Info e modulistica
http://www.santagatadegoti.net
http://www.diocesicerreto.it

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Beni Culturali