Vincenzo Sguera - foto tratta dal profilo facebook 04/11/2018   11:43 277

Questione Ospedale. Sguera: "Lavorare in sinergia, mettere da parte appartenenze politiche"


"Tutti gli amministratori che hanno davvero a cuore il rispetto dei diritti inviolabili devono porre in essere ogni opportuna iniziativa per essere al fianco dei Sindaci e dei cittadini di Limatola e di Sant’Agata de’ Goti". 

"In merito alla problematica avente ad oggetto lo spostamento della postazione del 118 nelle ore notturne dal Comune di Limatola al punto di primo intervento di Sant’Agata de’ Goti, riteniamo opportuno un intervento compatto di tutte le Istituzioni competenti, al fine di ottenere risposte concrete dalla
Regione Campania".

A dirlo è Vincenzo Sguera consigliere comunale di Benevento ed esponente a Palazzo Mosti di Forza Italia e coordinatore cittadino del partito berlusconiano, intervenuto sulla vicenda del PS dell'Ospedale S.Alfonso che ha portato anche all'occupazione della sede comunale del centro caudino. 

"È ora di mettere da parte le appartenenze politiche e lavorare in sinergia, ognuno per la propria parte, onde difendere il diritto alla salute di tutti i cittadini del Sannio. Apprezziamo che il segretario provinciale del PD si sia ravveduto, ridimensionando la figura del Governatore e condividendo finalmente le iniziative - tempestivamente portate avanti da Forza Italia ed in primis dal Sindaco di Benevento - tese, tra l’altro a garantire il corretto funzionamento del pronto soccorso. L’intera classe dirigente del PD si è resa conto -meglio tardi che mai- della totale carenza di interlocuzione con il Presidente De Luca che,
ignorando le istanze del nostro territorio, ingerisce autonomamente ed in modo scelerato nelle scelte che ci riguardano; consequenzialmente, tutti gli amministratori che hanno davvero a cuore il rispetto dei diritti inviolabili -come quello alla salute- devono porre in essere ogni opportuna iniziativa per essere al fianco dei Sindaci e dei cittadini di Limatola e di Sant’Agata de’ Goti". 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Partiti e associazioni