Mastella ispeziona il Ponte San Nicola 22/08/2018   11:25 1856

Ponte San Nicola. Mastella chiede aiuto anche al Genio Militare, ma si pensa gia' ad un nuovo ponte


Mastella vuol mettere in sicurezza il Ponte San Nicola ed ha per questo interpellato anche il Genio Militare che ha chiesto 420 mila euro per un ponte provvisorio. Lo ha reso noto il primo cittadino impegnato, questa mattina, in un tour di ispezione ai ponti della città.

Dopo la tragedia di Genova i ponti della città di Benevento sono stati messi sotto osservazione. Il primo cittadino vuole tutelare l'incolumità dei concittadini. Osservato speciale il Ponte San Nicola, che i beneventani chiamano "Ponte di ferro", balzato agli onori della cronaca anche nazionale perchè uscito dalla matita dello stesso progettista del ponte di Genova, Morandi. 

Mastella, con il vicesindaco Picucci, tecnici comunali e stampa al seguito, si è portato sotto il ponte, per osservarlo da vicino. Sarà però la commissione istituita allo scopo a dover dare indicazioni, per intanto il sindaco pur comprendendo il disagio dei cittadini, dovuto alla sua chiusura afferma: "Continuerò a seguire questa linea,  se a Genova si fosse patito qualche disagio in più, si sarebbe evitata la tragedia".

Mastella, come si ricorderà, ha chiesto il supporto tencnico dell'Università al lavoro di valutazione fatto dai tecnici del Comune. La prima osservazione che fa il sindaco - riabilitando la memoria del progettista - è che essendo stato costruito 50 anni, il ponte patisce l'usura del tempo. Scartata l'ipotesi di un ponte provvisorio gettato dal Genio, Mastella annuncia che sarà convocata ad horas la conferenza di servizio per dare via libera ad un progetto di un nuovo ponte che possa essere realizzato in 9 - 10 mesi al massimo "in base alle attuali procedure". Questa l'ipotesi - nel caso in cui dalle verifiche che effettuerà anche l'Anas, insieme ai tencnici del Comune e gli esperti dell'Università - venga fuori che il ponte non sia riparabile.

Mastella coglie poi l'occasione per protestare nuovamente contro l'azione del governo che ha tolto 20 milioni di euro a Benevento con il Piano Periferie, in cui sarebbe rientrata anche la manutenzione dei ponti. "Uno stato che viene meno alla parola data è uno stato farabutto e uno stato farabutto non può esistere".

Ma non è solo il Ponte San Nicola  ad essere stato chiuso al traffico. Infatti il sopralluogo è iniziato dal ponticello in contrada Epitaffio, sul torrente Serretelle, ponte la cui chiusura crea notevoli disagi ai cittadini. A tal proposito Mastella sottolinea che l'emergenza richiede tempistiche ristrette ed invita quindi tutti i parlamentari sanniti a farsi carico di questa problematica, affinchè siano definite procedure snelle: "Se ne occupi anche l'Anac, diamo i soldi a chi li gestirà, ma per favore facciamo in fretta", conclude Mastella. 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Comune di Benevento