IC Moscati, progetto Libriamoci 29/10/2018   9:4 423

L'IC Moscati ha dedicato una settimana dedicata alla lettura con il progetto "Libriamoci"


Dal 22 al 27 ottobre 2018 si è svolto presso l’I.C. Moscati di Benevento la seconda annualità del progetto “Libriamoci - V edizione”, fortemente voluto dalla Dirigente Ernestina Cassese. 

Una iniziativa promossa dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo (MiBACT) e dal MIUR per avvicinare la scuola al mondo della lettura, ha visto coinvolte tutte le classi della Scuola Secondaria di I grado, in attività formative centrate sullo sviluppo della competenza di lettura. Nei nuovi ambienti di apprendimento dell’Istituto, quali la Biblioteca e l’Aula Magna, gli alunni hanno letto ad alta voce e con supporto LIM, tablet e e-reader, estratti in pdf/e-book, tratti da racconti e romanzi, selezionati per target d'età dalle docenti di Italiano.

Le proposte tra cui “Wonder” di Palacio, “Un mese con Montalbano” di Camilleri, “Ciò che inferno non è” di D’Avenia e “Frankestein” di Shelley, erano tutte in linea con le tematiche proposte dalla piattaforma dedicata, ossia “Lettura come libertà”, “2018, Anno europeo del patrimonio culturale ”, “200 anni: buon compleanno Frankestein!”.

Sono stati pianificati e calendarizzati, inoltre, anche visioni di filmati e di book trailer, laboratori di scrittura creativa, attività di storytelling e soprattutto interventi di lettori di eccezione con attività di drammatizzazione e lettura espressiva. Sono intervenuti gli attori Michelangelo Fetto, Tonino Intorcia e Assunta Berruti della compagnia teatrale Solot di Benevento, la giornalista Enza Nunziato e i “lettori itineranti” di Elide Apice.

Il programma delle giornate di lettura dell’I.C. Moscati di Benevento è presente nella banca dati della piattaforma dedicata al progetto Libriamoci, visibile al seguente link www.libriamoci.it ed è pubblicato sul sito web della scuola http://www.icmoscatibn.gov.it/.

Notizia correlata

Settimana di lettura con Libriamoci anche all'IC De Sanctis di Moiano

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Scuola