Carabinieri Benevento 30/10/2018   10:34 1224

Esce dal Palazzo di Giustizia, ruba auto e si da alla fuga: arrestato


L'episodio è accaduto ieri mattina in città, dopo un inseguimento l'uomo è stato arrestato a Calvi. 

Uno noto pregiudicato di Avellino è stato arrestato la notte tra il 27 ed il 28 ottobre dai Carabinieri del Comando Compagnia di Ariano Irpino, per rapina e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ieri mattina, alle ore 11:00, era in città per l’udienza di convalida dell’arresto. L’uomo è giunto libero e senza scorta perché autorizzato.

Al termine del rito giudiziario che ha celebrato la convalida dell’arresto, l’uomo è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione dove doveva recarsi, per reiterata disposizione del giudice, libero e senza scorta. Appena uscito dal Palazzo di Giustizia del capoluogo, il pregiudicato ha rubato un’autovettura parcheggiata all’incrocio tra via Cocchia e via Napoli. Una volta a bordo dell’auto l’uomo è partito a forte velocità tant’è che alla fine di via Napoli ha poi tamponato violentemente un’auto in marcia, una Nissan Qashqai.

Il conducente di quest’ultima oltre ad avvisare dell’accaduto la centrale operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento ha seguito l’auto in fuga dando continue indicazione alle pattuglie dei Carabinieri che nel frattempo si erano poste all’inseguimento. Nel frattempo, erano state molteplici le segnalazioni di cittadini che segnalavano l’accaduto alla centrale operativa dei Carabinieri.

La fuga della Fiat Brava rubata, con a seguito le pattuglie dei Carabinieri, è proseguita per parecchi chilometri fino a terminare nelle campagne del comune di Calvi, in contrada Bosco Sant’Agnese dove il pregiudicato alla guida ha perso il controllo della vettura ed è finito fuori strada. Il fuggitivo, una volta abbandonata la vettura ha cercato di scappare a piedi tra la boscaglia venend poi bloccato dai Carabinieri. L’uomo tratto in arresto per furto, rapina ed evasione veniva trasferito in carcere su disposizione del sostituto Procuratore della Repubblica di Benevento, la dott.essa Maria Amalia Capitanio.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Cronaca