Riunione sul ciclo rifiuti in Regione 12/11/2018   18:14 873

Ciclo gestionale dei rifiuti nel Sannio: vertice in Regione con Bonavitacola


Bonavitocola: "la Regione non può prescindere dalla salvaguardia di un interesse generale". 

"Il programmato incontro con il vicepresidente della Regione Campania, on. Fulvio Bonavitocola, si è svolto in un clima di grande cordialità e di piena correttezza istituzionale. Mi ritengo soddisfatto per le conclusioni che sono state raggiunte al termine del confronto".

Questa la dichiarazione che il presidente della Provincia Antonio Di Maria ha rilasciato uscendo dalla segreteria del vicepresidente Fulvio Bonavitocola dopo il vertice in materia del ciclo gestionale dei rifiuti nel Sannio, cui hanno preso parte anche il presidente dell'Ato rifiuti Pasquale Iacovella, l'amministratore unico della Samte, società partecipata dalla Provincia per i rifiuti, Domenico De Gregorio, lo advisor legale della stessa Samte, Antonio Pio Morcone, e il responsabile del ciclo rifiuti della Provincia, Gennaro Fusco.

C'è stata innanzitutto piena concordanza di vedute tra il vicepresidente della Regione e la delegazione Sannita rispetto alla richiesta avanzata da quest'ultima in merito al voto favorevole della Regione Campania in sede di Concordato preventivo della Samte il prossimo 13 dicembre. Poiché la Regione è la maggiore creditrice di Samte, è ovvio che tale assicurazione venuta da Bonavitocola: "la Regione non può prescindere dalla salvaguardia di un interesse generale - ha detto - costituisce la premessa per salvare dal fallimento la Società e con essa il ciclo rifiuti".

"È una assicurazione molto importante quella manifestata dal vicepresidente - ha commentato Di Maria - in questo modo si scongiura una crisi dei rifiuti nel Sannio e si salvano 52 posti di lavoro. Si tratta di un risultato molto positivo per il Sannio tutto che getta le basi per un progressivo recupero di efficienza ed
economicita' del sistema rifiuti".

Un altro positivo risultato conseguito nel corso della riunione è stato quello di rivedere il rapporto tra i Comuni e la Arpac in materia di monitoraggio delle discariche comunali bonificato al fine di abbattere i costi a carico dei cittadini. Il presidente della Provincia convochera' un incontro con i sindaci interessati al problema alla presenza del vicepresidente Bonavitocola. Ancora per quanto concerne il pagamento della gestione delle discariche post mortem nel Sannio la Regione provvederà a presentare in sede di Conferenza con le Province un Regolamento al fine di indicare la ripartizione più equa dei costi sul territorio regionale. Un altro punto importante è stato quello che ha riguardato la individuazione di possibili misure per liberare i rifiuti ancora giacenti nello Stir di Casalduni.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Provincia di Benevento