Incontro Calvi  10/10/2018   20:31 627

Calvi, successo per giornata e partita della legalita' tra le nazionali attori e magistrati


Il tanto atteso incontro tra la Nazionale Italiana Attori e la Rappresentativa Italiana Magistrati si è concluso con la sorprendente oltre che schiacciante vittoria di questi ultimi. 

Grande successo per la giornata organizzata dal Comune di Calvi per la legalità. Il primo evento, tenutosi presso il Plesso Scolastico di Calvi, è stato il Convegno dal titolo “Legalità e rispetto delle regole”, alla presenza dei ragazzi delle scuole secondarie di primo grado. A moderare l’incontro è stato il giornalista de Il Mattino, Achille Mottola, il quale dopo la presentazione dei relatori ha ceduto la parola al dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo I.C. Giancarlo Siani, Anna Bosco, la quale ha evidenziato l’importanza dell’incontro a tal punto di prevedere l’apertura inusuale del Plesso Scolastico di Sabato. Dopo la dirigente scolastica ha preso la parola il Sindaco di Calvi, Armando Rocco, il quale ha ribadito l’importanza dell’incontro, evidenziando come ideologicamente alla parola legalità viene associato il termine libertà, come espressione di un libero voto o di un libero confronto tra associazioni di persone. Il Sindaco ha evidenziato che per vivere nella legalità è necessario che tutti i cittadini siano educati a rispettare le regole e a convivere rispettando se stessi e gli altri. Pertanto, è indispensabile iniziare dai più giovani e, quindi, dalla scuola intesa come il luogo in cui per la prima volta ci si confronta con gli altri, dove bisogna rispettare alcune norme ed avere una precisa condotta. Il Sindaco ha poi concluso invitando i ragazzi presenti a vivere come missionari della legalità, vivendo, quindi, non solo nella legalità ma anche per la legalità. Successivamente ha preso la parola il Presidente dell’Associazione Libera Michele Martino, il quale ha parlato ai ragazzi dell’importanza del rispetto delle regole e di come sia importante una sinergia tra le varie Istituzioni per la lotta all’illegalità. Toccante è stata poi la testimonianza di Antonio Iermano, figlio di Aldo Iermano, amico e collaboratore di Raffaele Del Cogliano, col quale fu ucciso dalle Brigate Rosse il 27 aprile 1982. Antonio, nella sua testimonianza, ha raccontato le ultime ore di vita di suo padre e “di quella triste telefonata da cui apprese della tragedia”. Successivamente ha preso la parola, in rappresentanza della Nazionale Attori, il cantautore/attore Tony Santagata, il quale ha parlato dell’importanza della partita per la legalità e di vivere con gioia e amore, accennando durante il suo intervento alcune strofe di sue famose canzoni. Successivamente è intervenuto Michele Scognamiglio, Dirigente del Ministero dell’Interno, il quale ha raccontato la sua lotta all’illegalità durante la collaborazione con diverse procure e di come la velocità nel compiere gli atti sia spesso sinonimo di illegalità. Infine, ha preso la parola Giovanni Conzo, procuratore aggiunto di Benevento il quale, con piglio didatticamente coinvolgente ha tenuto impegnato il folto uditorio di studenti nel campus scolastico di Calvi. Il rispetto delle regole che parte dal diritto di uguaglianza sancito dall’art. 3 della Costituzione Italiana, il quale al primo comma dispone: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. Una conversazione tanto intensa ed interessante da stimolare alcune originali ed estemporanee domande da parte degli studenti presenti all’incontro. L’intervento del procuratore Conso è stato molto apprezzato da tutti i presenti e ha dato nuove idee per combattere insieme l’illegalità.

PARTITA PER LA LEGALITA’: NAZIONALE ITALIANA ATTORI – RAPPRESENTATIVA ITALIANA MAGISTRATI

NAZIONALE ITALIANA ATTORI
1. Angelo Costabile
2. Franco Oppini
3. Valentino Campitelli
4. Domenico Fortunato
5. Luca Capuano
6. Francesco Giuffrida
7. Francesco Cicchella
8. Roberto Olivieri
9. Vincenzo Messina
10. Antonio Palmese
11. Tony Santagata
All. Ninetto Davoli – Olivio Lozzi

RAPPRESENTATIVA MAGISTRATI ITALIANA
1. Fabrizio Basei
2. Raffaele Esposito
3. Ernesto Caggiano
4. Rocco Alfano
5. Raffaele Morelli
6. Corrado De Luca
7. Eugenio Labella
8. Giuseppe Riccardi
9. Alessandro Cananzi
All. Cesare Sirignano

MARCATORI: 25’ Canansi (RNM), 26’ Labella (RNM), 35’ Caggiano (RNM), 39’ Alfano (RNM), 45’ De Luca (RNM), 47’ Riccardi (RNM), 49’ Cicchella (NIA), 51’ Giuffrida (NIA), 53’ Canansi (RNM), 55’ Morelli (RNM), 59’ Santagata (NIA).

Il tanto atteso incontro tra la Nazionale Italiana Attori e la Rappresentativa Italiana Magistrati si è concluso con la sorprendente oltre che schiacciante vittoria di questi ultimi. Dopo un primo tempo molto equilibrato dove per buona parte la Nazionale Attori sembrava avere la meglio, vi è stata una ripresa monocolore, in cui la Nazionale Magistrati ha letteralmente dominato. La partita è iniziata con una netta occasione goal dell’attore/imitatore Cicchella, il quale su assist di Giuffreda colpisce il palo destro della porta difesa dal giudice penale di Velletri Fabrizio Basei . Al 10’ è l’attore della celebre fiction Carabinieri Giuffreda, ben servito dal comico Oppini, ex matiro di Alba Parietti e soprattutto ex componente de “I Gatti di Vicolo Miracoli”, a sfiorare la traversa da posizione ravvicinata. Al 15’ è nuovamente il comico di made in sud -vincitore per due anni consecutivi del programma Tale e quale show Cicchella con un tiro da lontano ad impegnare il portiere Basei. Col passare del tempo i magistrati diventano i padroni del campo ed iniziano a macinare gioco. Al 20’ il giudice panale di Napoli Canansi, dopo essersi liberato di due uomini, si vede respingere in calcio d’angolo un gran diagonale destro. Al 25’ il giudice Canansi si ripete: dopo aver dribblato sia Oppini che Giuffrida supera l’estremo difensore degli attori Costabile con un forte destro che si insacca nell’angolino opposto della porta difesa dall’estremo difensore degli attori. Al 26’ la palla per il pareggio capita all’attore/cantante Santagata ma il bravo portiere dei giudici Basei lo anticipa, facendo ripartire un contropiede che porta il giudice penale di Bari Labella a concludere in rete con uno spettacolare tiro al volo. Nell’intervallo vi è stato l’intervento sulla legalità del dott. Cesare Sirignano, giudice della Direzione Nazionale Antimafia. La ripresa si apre con un forte pressing dei magistrati che chiudono gli attori nella propria metà campo. Dopo una bella triangolazione tra Cananzi, Riccardo e Caggiano è quest’ultimo a concludere al 35’ in rete con un preciso sinistro. Al 39’, su un grande assist del luogotenente Corrado De Luca, il sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) di Salerno Alfano supera con un delizioso destro la porta difesa dall’estremo difensore degli attori. Al 45’ Esposito anticipa l’attore Giuffrida e fa ripartire l’azione per i magistrati che il luogotenente De Luca, da posizione impossibile, conclude nel migliore dei modi con un grande diagonale destro, che si insacca a sinistra della porta difesa dall’attore Costabile. Al 47’ gli attori si portano a sei reti grazie ad una triangolazione tra il giudice di Cassazione panale Riccardi ed il giudice penale di Napoli Canansi, concluso con un gran tiro al volo del cassazionista che si è insaccato nell’angolo destro della porta difesa da Costabile. Al 49’ arriva il primo goal per gli attori grazie ad un preciso tiro del noto imitatore Cicchella. Al 50’ è De Luca a superare con un’azione personale due uomini ma il suo tiro termina di poco a lato della porta degli attori. Al 51’ arriva il secondo goal degli attori grazie all’attore di Carabinieri Giuffrida che conclude nel migliore dei modi un grande assist di Cicchella. Gli ultimi minuti sono uno show del fantasista dei magistrati, il giudice penale di Napoli Canansi che prima (al 53’) manda in rete il giudice penale di Trani Morelli e poi ( al 55’) supera con un gran destro l’estremo difensore degli attori dopo essersi liberato in dribbling di tre calciatori della nazionale italiana attori. Al 59’ arriva anche il goal tanto atteso dell’attore/cantautore Santagata che da posizione ravvicinata riesce a concludere nel migliore dei modi un grande assist di Cicchella. Nonostante la netta vittoria e l’indiscusso dominio in campo dei magistrati, il folto pubblico presente si è divertito tantissimo, anche grazie allo show nello show dei Davoli, Santagata e Cicchella. A Calvi si è tenuta una bella giornata “per la legalità”, in cui alle tante persone presenti, tra cui molti giovani, sono intervenuti illustri magistrati, noti attori, autorevoli relatori e autorità civili, militari e religiose condividendo ed apprezzando l’iniziativa.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Attualità