05/10/2018   13:33 643

Bucchi: "Bisogna sempre restare concentrati. Il Pescara e' un avversario di qualita'"


Alla vigilia dell’insidiosa trasferta di domani contro il Pescara, mister Bucchi ha parlato con gli organi di informazione presenti in sala stampa. Ecco quanto evidenziato da ilQuaderno.it.

“Questo è un campionato insidioso. L’asticella potrà essere alzata nel momento cui si troverà il giusto equilibrio.  Dopo cinque partite giocate non ci si può aspettare una squadra che attacchi per gli interi novanta minuti. La rete subita contro il Foggia ci ha un po’ destabilizzato. Abbiamo fatto tutto noi. I tre gol del Foggia sono il frutto di tre loro conclusioni. Se non siamo concentrati possiamo sempre prendere gol. Le gare, poi, sono fatte di momenti. Concedere qualcosa agli avversari è normale”.

"Contro il Foggia  - prosegue Bucchi -  a centrocampo ho preferito mettere in campo due calciatori più tecnici per avere maggior dominio in fase propositiva. Non si è perso perchè Tello non c’era. Non abbiamo saputo imporre il nostro gioco".

Sul prossimo avversario: "Il Pescara è una squadra di qualità. Ha degli esterni forti e un buon centrocampo.Ritrovo il mio ex presidente con il quale ho un ottimo rapporto. Ha creduto in me e lo ringrazierò sempre. Prima e dopo la gara ci saluteremo con affetto".

"La sosta sarà utile per stilare un primo bilancio mentale, tecnico e fisico.Ad oggi, anche se a sprazzi, tutti hanno fatto bene. Dobbiamo ancora trovare continuità. Ci sono stati due gruppi: il primo ha avuto maggiore continuità con le gare di coppa e l’esordio. Ho giocatori che si equivalgono e devo essere pronto a trovare il momento giusto per inserirli. In difesa siamo stati sfortunati: Costa si è fermato, così come Billong. Maggio può ricoprire il ruolo di centrale, anche se le sue caratteristiche sono quelle di un calciatore bravo in fase di spinta".

"Gli elogi di Serse Cosmi e l'ex Carlo Luisi fanno piacere. Sono persone sincere. Credo di aver fatto la mia gavetta. Avere complimenti da parte di persone che mi hanno conosciuto mi lusinga".

"Questo  - conclude il tecnico del Benevento - è un torneo diverso dalla serie A. Puoi vincere o perdere contro chiunque. Si giocherà fino alla fine, a meno che non si vincano tutte le gare da qui a Marzo”.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Calcio