Biblioteca Provinciale 28/09/2018   12:2 619

Avanti Donne: bilancio positivo per la mostra "28 sfumature di donna"


Chiude in bellezza la mostra “28 sfumature di Donna”, tenutasi a Benevento dal 17 al 23 settembre presso la Biblioteca Provinciale.

#Avanti Donne conclude la mostra “28 sfumature di Donna”, che si è svolta presso la Biblioteca Provinciale di Benevento dal 17 al 23 settembre 2018. L’evento è stato inaugurato lunedì 17 settembre dalla Consigliera di Parità della Provincia di Benevento, la Prof.ssa Rocchina Staiano, quale madrina, e dalla Dott.ssa Vittoria Principe, Componente della Commissione Regionale per le Pari Opportunità della Regione Campania, nonché coordinatrice #Avanti Donne e promotrice dell’iniziativa.

Grande è stata la risposta del pubblico, che ha partecipato entusiasta all’evento. Si contano circa duecento firme tra coloro che hanno scelto di vedere la mostra nell’arco della settimana.

Il progetto ha coinvolto quattro artisti sanniti, offrendo una pluralità di visioni e di espressioni artistiche che hanno omaggiato la donna in tutte le sue sfumature. La pittrice e scrittrice beneventana Silvana Musollino, artista eclettica e ricca di esperienza, creatrice di opere che esprimono il desiderio di stabilire momenti di contatto con la natura e con il Creato, ha presentato undici quadri ed uno scritto. Mariachiara Vernillo, di Benevento, Elisa D’Ambrose, di San Salvatore Telesino e Matteo Pengue, di Guardia Sanframondi, hanno catturato l’essenza della donna in vari aspetti della sua vita e con le loro fotografie hanno manifestato quel “talento da cui occorre ripartire, per far sì che i nostri giovani trovino espressione e riconoscimenti nel loro Sannio, piuttosto che esser costretti a cercare nuovi inizi altrove” ha spiegato la Principe.

La mostra è il primo evento del calendario 2018-2019 della rete #Avanti Donne, che prevede nell’immediato il progetto sanitario Comunicare Salute, ed è un’iniziativa che si sposa perfettamente con la “rivalutazione della donna e delle tematiche femminili fortemente voluta da #Avanti Donne, all’interno della dimensione delle pari opportunità, concetto invasivo e pervasivo, che abbraccia le disabilità, i minori, gli anziani, i bambini, il lavoro giovanile.

#Avanti Donne, in questo contesto, si pone in primo piano, con tutte le professioniste, psicologhe, amministratrici, casalinghe, studentesse che ne fanno parte, per dare il suo contributo, partendo dalla cultura,” ha affermato la Dott.ssa Principe.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Mostre