ANCE Benevento: "Rigenerazione urbana e smart city", confronto sullo sviluppo possibile dell'edilizia




E' giunta alla seconda edizione la Giornata del Costruttore Sannita. Promossa dalla sezione ANCE di Benevento.

Il presidente ANCE Benevento, Mario Ferraro, nel porgere il proprio saluto al nutrito parterre ha ricordato l'idea base del convegno, quello di costruire un "confronto tra tutti gli attori del settore edile - costruttori, fornitori e tecnici -  per dare impulso ad un comparto che da sempre costituisce una leva della nostra economia". Ferraro ha quindi ricordato i numeri del comparto nel Sannio: 

  • 8% del PIL Provinciale prodotto dall'edilizia
  • 322 milioni di fatturato
  • 3500 aziende registrate alla Camera di Commercio
  • 1200 imprese iscritte alla cassa edile
  • le imprese edili della provincia di Benevento rappresentano il 10,3% del totale delle imprese operanti a livello provinciale con oltre 4000 occupati.

Un fattore molto importante dell'edilizia, è quello dell'effetto leva a livello economico. Ogni miliardo investito in edilizia fa crescere il PIL di ben 3,5 miliardi.

Le due sessioni del convegno sono incentrate su "Rigenerazione urbana e smart city", con la tavola rotonda "La pianficazione urbanistica: variabile necessaria per uno sviluppo armonico delle città" e "I collegamenti strategici, le infrastrutture e i materiali", con la tavola rotonda "Nuovi materiali per le infrastrutture".

Smart city

La rigenerazione urbana è alla base del nuovo tessuto urbano, non può fare a meno di fotografare e conoscere lo stato del costruito per poi essere in grado di programmare gli edifici e quindi la città del futuro. Un elemento, questo, che è stato sottolineato in modo diverso dai vari relatori. Un contributo importante alla città intelligente ed ai nuovi materiali, oltre che alle nuove metodologie costruttive, non può fare a meno della ricerca e quindi dell'Università. L'Unisannio, rappresentata dal rettore Filippo de Rossi è un partner attivo dei vari attori attivi nel comparto. 

Collegamenti smart: l'idea della metropolitana a Benevento

Ma una città smart non può fare a meno di collegamenti efficienti e qui il presidente Ferraro ha lanciato l'idea della metropolitana per Benevento. Un asse su rotaia che recuperi le stazioni ferroviarie della città, distanti tra loro 400-500 metri e le metta a servizio di un trasporto alternativo all'auto, con un investimento contenuto ed affrontabile.

All'apertura dei lavori, hanno portato il loro saluto il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, il rettore dell'Università degli Studi del Sannio, Filippo de Rossi, il presidente di Confindustria Benevento, Filippo Liverini e Giacomo Pucillo, presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Benevento.

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Industria