Multimedia 10/09/2018   15:55 907

"Book in progress", la nuova avventura dell'Istituto Rampone in collaborazione con l'Istituto Ettore Majorana di Brindisi


Novità e sperimentazioni di nuovi modelli e strumenti didattici, per di più facendo rete con un istituto pionieristico in materia. E' quanto promette l'Istituto Rampone di Benevento per il nuovo corso di Informatica.

L’Istituto Rampone di Benevento avvierà per l’anno scolastico 2018/2019 con la classe I B del corso d’informatica, a seguito dell’ingresso nella rete book in progress ideata dal Preside Salvatore Giuliano dell’Istituto “Ettore Majorana” di Brindisi, l’applicazione della metodologia di scuola digitale, nell’ambito delle direttive del Piano Nazionale del MIUR. In altre parole, gli studenti si troveranno a essere inseriti in una classe virtuale nella quale saranno dotati singolarmente di Apple iPad, connessi a una Apple TV. Le lezioni saranno effettuate da un corpo docente, esperto e debitamente formato, esclusivamente attraverso l’utilizzo di tecnologie multimediali che sostituiranno il cartaceo e la vecchia lavagna. I ragazzi saranno motivati oltre all’apprendimento dei contenuti delle discipline, a produrre lavori creativi ed innovativi attraverso l’utilizzo della tecnologia e quindi utilizzando immagini, testi, audio, video.

Anche l’ambiente classe cambierà, niente più vecchi banchi, sedie e cattedre, ma sedie con rotelle per tutti, docenti compresi, per superare le barriere e per favorire l’apprendimento attraverso i lavori di gruppo. 

Il progetto è stato voluto fortemente dal precedente Dirigente scolastico,  Assunta Fiengo, in pensione dal primo settembre 2018, ed è stato avviato con grande entusiasmo e passione dal neo Dirigente, Maria Marino. Pionieri di questo progetto, insieme al Dirigente Fiengo, il vice preside Silvio Feleppa e ai docenti Katiuscia Verlingieri, Gilda Cecoro, Nicoletta Di Rubbo e Rita Iuliano.

La presentazione del corso vi è stata lo scorso 7 settembre, presso l’Aula Magna del Rampone, dove il Dirigente Maria Marino, insieme ai docenti di  informatica Antonio Mazzone e Amedeo Lepore e a tutto il corpo docente della I B, ha spiegato alle famiglie e agli alunni, che hanno accolto positivamente la notizia, l’avvio di questa nuova avventura, illustrando le positività e le opportunità di apprendimento per i ragazzi con l’utilizzo di questa metodologia. Il Dirigente ha auspicato di poter estendere, nei prossimi anni scolastici, il progetto anche ai corsi di grafica ed economico giuridico - già esistenti - dell’Istituto. 

^ torna in alto Stai leggendo un articolo di»Scuola